Rubriche

Foglie di Lauro. Attrazioni mozzafiato al luna patk della famiglia Canterini

IMG 20200217 125702Ci sono attrazioni mozzafiato, al luna park della famiglia Canterini, che ha installato i "mestieri" in piazza Giovanni Paolo II, in occasione del carnevale di Capua, la cui data di inizio delle manifestazioni...

Leggi tutto...

 

Foglie di Lauro. Lutto nel mondo del giornalismo. Gianni Rotondo, capuano, ci lascia all'età di ottantasette anni

lutto rotondoÈ un grave lutto per il giornalismo italiano, ed in particolare per la città di Capua. Si è spento, all'età di ottantasette anni, Gianni Rotondo, decano dei giornalisti tarantini. Era nato nella nostra cit...

Leggi tutto...

 

Capua. Riconfermato l'Arch. Francesco Di Cecio alla carica di Presidente del Museo Campano.

presidente museoSi riunirà la prossima settimana, il Consiglio di Amministrazione del Museo Campano di Capua. La riconfera dell'architetto Francesco Di Cecio, alla carica di presidente, sintetizza la linea di continuità a...

Leggi tutto...

 

Capua. "INTEGRA" di Salvatore Raimondo - Comunicazione agli utenti

banner IntegraLa Società Integra di Salvatore Raimondo, azienda leader nel campo dell’intermediazione assicurativa comunica che dal mese di febbraio 2020 lascerà i locali in via Seminario 22.
Sarà possibile regolarmente cont...

Leggi tutto...

 
Banner

Capua. Nascita e storia del "Premio Sant’Agata"

IMG-20190205-WA0008Era il 5 di febbraio 2011 e ricorreva la Festa di Sant’Agata, patrona di Capua che insieme a Santo Stefano, protomartire del cristianesimo, sono i titolari della Chiesa capuana. Risale all’anno 520 la tra...

Leggi tutto...

 

Nel 102° anniversario della morte di "Oreste Salomone"

FB IMG 1549198735372Il 3 febbraio del 1918 moriva a Padova, a causa di un incidente aereo, il nostro concittadino Oreste Salomone, prima medaglia d’oro al Valor Militare dell’Aeronautica italiana. Oreste Salomone nacque a C...

Leggi tutto...

 

Napoli: Prospettive di una città: visita guidata alla Certosa di San Martino

Certosa San MartinoNapoli vista dall'alto… ammaliante, incantevole, seducente, affascinante. Da San Martino la città la si può guardare, ed immaginare i suoi rumori e i suoi profumi. Domenica 2 febbraio 2020 approfittando dell’ingresso gratuito, lo straordinario Museo della Certosa di San Martino vi attende. L’itinerario si articola dalla chiesa, scrigno e trionfo del barocco, dove celebri firme si sfidarono a colpi di pennello, al Presepe “Cuciniello”, ritenuto da molti il più bello del mondo, attraverso la Piazza d’armi del Castel Sant’Elmo per apprezzare e abbracciare la città.Il contributo per la partecipazione comprende la visita guidata, il servizio Whisper e un  dolcetto tipico napoletano. Per i bambini fino a 13 anni l’evento è gratuito. Appuntamento alle ore 10:00, la visita inizierà alle 10:30.Luogo di incontro: Piazzale di San Martino – Vomero (per chi arriva con i mezzi pubblici si consiglia l’utilizzo della funicolare di Morghen, o Cimarosa, o Piazzetta Fuga, oppure Metropolitana Linea 1 fermata Vanvitelli).Si consiglia la prenotazione. L’evento si terrà al raggiungimento di un minimo di 15 partecipanti.

 

Ospedaletto d'Alpinolo (AV): La Candelora e la juta dei femminielli a Montevergine

A iuta MontevergineDomenica 2 febbraio 2020, giorno della Candelora, si rinnova l’appuntamento con la “Juta” al santuario di Montevergine in provincia di Avellino, un rituale che richiama le tradizioni millenarie della Campania. Si tratta di un’antichissima festa religiosa che si celebra per ricordare la presentazione del Signore al Tempio e il rito di purificazione della Vergine Maria, che avviene quaranta giorni dopo la nascita di Gesù. Il nome deriva dal latino "candelorum" ossia dalla benedizione delle candele che i fedeli accendono nelle loro abitazioni nei momenti della vita che necessitano l’intervento divino. La Candelora, inoltre, sempre in Campania dà il via al  ciclo delle Sette Madonne, appartenenti a sette diversi Santuari, che vengono onorate con riti e preghiere differenti. Le Sette Madonne prendono il nome dai luoghi a cui sono legate e tra queste c’è la Madonna di Montevergine. La Candelora è la festa dell’incontro a Montevergine, famosa per il pellegrinaggio di numerosi gay da Mamma Schiavona, la mamma di tutti, per chiedere la sua protezione. La juta del 2 febbraio è quindi una festa, è il suono delle tammorre in avvicinamento al Santuario da Ospedaletto d’Alpinolo.Partecipare alla Candelora significa vivere un’esperienza indimenticabile durante il quale migliaia di pellegrini provenienti da ogni parte della regione, con ogni condizione atmosferica, raggiungono il Santuario a 1270 metri solo per salutare il nuovo anno con la benedizione protettrice dei ultimi. L’incanto del luogo unito ai canti e ai balli a ritmo di tammorre, castagnette e tricchebballacche regala ai visitatori un’atmosfera unica .

 
Banner

Foglie di Lauro. Il Gran Carnival Circus, nell'elegante ed accogliente chapiteau del parco delle Fortificazioni

 

grancarnivalLo chapiteau di un circo, allestito alla stazione, oggi piazza Margherita Troili, era la sede deputata per il gran veglione in maschera, gioia e delizia del carnevale di Capua. Fantasmagorico il...

Leggi tutto...

 

Foglie di Lauro. Touring Club: l'arte, intesa come formula generalista di cultura e del sapere...

Leggi tutto...

 

Capua. Emanuele Giacoia e Pompeo Pelagalli: la storia del Carnevale di Capua.

carnevale oldEmanuele Giacoia e Pompeo Pelagalli: la storia del Carnevale di Capua. Sul crinale degli anni cinquanta e fino all'ottanta, sono stati gli autentici mattatori della famosa manifestazione, che si celebra...

Leggi tutto...

 

Capua. Il 20 gennaio ore 16 nella Chiesa di San Salvatore a Corte. Christiana Ruggeri del Tg2 presenta a Capua il suo ultimo libro.

67e34c53-3c1e-4609-96d8-dc224aa7078fFa tappa anche a Capua (CE) “Greta e il pianeta da salvare”, il libro scritto dalla giornalista del TG2 Christiana Ruggeri per sensibilizzare i bambini a rispettare la Terra nella loro quotidianità.

Lunedì 20 gennaio alle ore 16, nella longobarda Chiesa di San Salvatore a Corte fondata nel 960 (via Principi Longobardi 10), l’autrice incontra gli studenti, i docenti, le famiglie degli alunni, le Autorità cittadine e tutti i lettori interessati all'argomento.

L’iniziativa è promossa dall’I.C. “Pier delle Vigne” in collaborazione con il Circolo dei lettori-Cose d’interni e sotto l’egida di “Capua, il Luogo della Lingua Festival” e con Touring Club-Aperti per voi, Auser Capua, Fidapa (Federazione italiana donne arti professioni ed affari) di Capua; la Chiesa di San Salvatore a Corte è concessa da Capua Sacra e da Parrocchie Capua Centro. All’incontro con l’autrice intervengono il dirigente dell’Istituto scolastico ing. Pasquale Nugnes, tutto il team docente delle classi IV, il sindaco del Comune di Capua arch. Luca Branco, l’assessore all’istruzione dott.ssa Loredana Affinito, l’assessore all’ambiente avv. Anna D’Orta, il consigliere con delega all’istruzione dott. Claudio Di Benedetto.

Christiana Ruggeri, che tra l'altro da novembre è anche vicepresidente di Greenaccord onlus, sta proseguendo il suo tour di presentazioni nelle librerie e nelle scuole italiane, molte delle quali hanno sposato il progetto di Educazione Ambientale #UnAlberoUnaScuola per la lotta ai cambiamenti climatici portato avanti nel libro.

Il volume, infatti, lancia una sfida verde, con un percorso che accompagna lo studente durante l’intero anno scolastico e si conclude con il progetto #UnAlberoUnaScuola, perché avere un amico “con le radici piantate a terra” significa combattere lo smog presente nell’aria che respiriamo.

D’altronte il testo è ecologico, con carta certificata FSC (Forest Stewardship Council), ha la copertina di scarti di mais e utilizza inchiostri a base vegetale. Le illustrazioni sono di Ilaria Perversi ed è pubblicato da Glifo Edizioni (sul sito: http://www.glifo.com/it/shop/75-christiana-ruggeri-ilaria-perversi-greta-e-il-pianeta-da-salvare).

Poiché “non c’è un pianeta B”, occorre diventare protagonisti di semplici gesti ecologici per migliorare il futuro (dal riciclo all’elettricità, dall’acqua all’aria, fino al supermercato) e occorre arricchire la squadra di bambini lettori che amano la natura, l’#EarthBookTeam. Per entrare nella “Squadra del Libro per la Terra”, acquistare il testo e organizzare incontri ed eventi ci sono varie opzioni: andare in libreria, scrivere all’email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per qualsiasi info (mamme, papà e scuole) e ordini; seguire la pagina Facebook Earth Book Team, La squadra del libro per la terra, dedicata al libro e al suo progetto #UnAlberoUnaScuola, oltre a tanti consigli green, sempre aggiornati.

Oltre ad essere accolto nelle campagne nazionali #IoLeggoPerché dell’AIE e “Libriamoci: giornate di lettura nella scuola” del MiBACT, dal 19-20 ottobre il libro è stato al BookPride di Genova, l’8 novembre alla Feltrinelli di Caserta, il 14 novembre nella sala conferenze del Termovalorizzatore TRM di Torino, il 21 novembre Giornata nazionale degli Alberi alla Feltrinelli Galleria Sordi di Roma, dal 4 all’8 dicembre a ‘Più Libri Più Liberi’ alla Nuvola di Roma, il 13 dicembre a Firenze nella sala Pegaso della Regione Toscana. Nel 2020 sono già in agenda le presentazioni a Parma (capitale della Cultura), Gela (CL), Catania, Palermo e incontri nelle scuole che hanno adottato il testo, oltre alla partecipazione dal 30 marzo al 2 aprile a Children’s Book Fair di Bologna e dal 14-18 maggio al Salone Internazionale del Libro di Torino. Ad aprile, per la 50° Giornata mondiale della Terra (Earth Day), ci sarà un evento green al Galoppatoio di Villa Borghese a Roma per “Il Villaggio per la Terra”, con il coinvolgimento delle scuole che hanno partecipato al progetto di Educazione Ambientale.

 

L’Autrice

Christiana Ruggeri, giornalista degli esteri del Tg2, gira il mondo per lavoro e per passione. È un’attivista per i diritti degli animali. Per Giunti Editore ha pubblicato: La lista di carbone (2016. Finalista Premio Bancarella), Dall’inferno si ritorna (2015). Con Infinito Edizioni ha pubblicato: I dannati (2017).

 

L’Illustratrice

Ilaria Perversi, illustratrice. Dopo il diploma in Digital Animation, si specializza nell’illustrazione per l’infanzia. Collabora con case editrici (Verbavolant Edizioni, ecc.)

 

 
Banner

Capua. All’Istituto Paideia nasce la Scuola Primaria con una sezione sperimentale Bilingue. Inglese, Spagnolo e Cinese. Aperte le iscrizioni.

parco paideiaSono aperte le iscrizioni alla Scuola Primaria...

Leggi tutto...

 

Capua. Circolo dei lettori-Un Te’ con la poesia. Cinzia Demi e Alessandra Merico

coseDomenica 12 gennaio ore 17.30 al “Circolo dei lettori- Cose d’interni” si svolgerà l’incontro mensile “Un Tè con la poesia” curato da Mariastella Eisenberg che incontrerà poeti e le loro opere davanti ad un dolce e una tazza di tè contando sulla collaborazione di Tearome di Viviana Gentile.
Questo mese l’appuntamento vedrà protagonisti i poeti Cinzia Demi e Alessandra Merico.


Cinzia Demi
Nata a Piombino (LI), lavora e vive a Bologna. E’ operatrice culturale, poeta, scrittrice e saggista. E’ direttore della Nuova Collana di Poesia Contemporanea “Sibilla” per la Casa Editrice Pendragon di Bologna. Fa parte del gruppo poetico il “Laboratorio di Parole”. Nel 2007 pubblica il libro “Incontriamici all’inferno”, parodia di fatti e personaggi della Divina Commedia di dante Alighieri (Pendagron).
Collabora con il Centro di poesia Contemporanea dell’Università di Bologna, con l’associazione Italia Medievale, con La Festa della Storia organizzata dal Dipartimento delle Discipline Storiche, con la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Bologna, con l’Università di Palermo, e con molte altre associazioni e istituzioni sul territorio nazionale. Ha inoltre pubblicato: “Il tratto che ci unisce” (Prova d’Autore, Catania 2009); “Al di là dello specchio fatato. Fiabe in poesia” (Albatros, Viterbo 2010); “Caterina Sforza. Una forza della natura fra mito e poesia.” (FARAEditore, Rimini 2010); “Incontri e Incantamenti” Raffaelli, Rimini 2012); “Ersilia Bronzini Majino. Immaginario biografico di un’italiana tra ruolo pubblico e privato” (Rendragon, Bologna, 2013).


Alessandra Merico
Nasce a Maglie (LE) nel 1986. Nel 2012 si diploma all’”Accademia Internazionale di Teatro” di Roma, con la quale rappresenta diversi spettacoli per la regia di Fiammetta Bianconi, Marco Paciotti, Silvia Marco Tullio ed Emmanuel Gallot Lavallée. Nel 2016 viene selezionata per il corso di perfezionamento “Attore performer” e per il corso di “Scrittura scenica per attore performer” tenuto dal CUT (centro universitario teatrale) e dal Teatro stabile dell’Umbria.
Da 2007 prende parte a vari laboratori tra cui quelli tenuti da Nathalie Mentha, Ferruccio Di Cori e Cesare Ronconi. Nel 2013 vince il “Teglio teatro Festival” in Valtellina con “Odi a SE. Soliloqui e dialoghi di solitudini nell’Odissea” scritto, diretto e interpretato dalla stessa e dal collega Giuseppe Zonno. Nel 2014 scrive ed interpreta “Fuori Fuoco” insieme alla cantante Eloisa Atti e “La Notte degli Imbrogli” con la partecipazione di Michele Placido. Prende parte allo spettacolo tratto dal libro “Il mio nome è nessuno” con Valerio massimo Manfredi (anche autore) e Sebastiano Somma. Nel 2015 è in scena con “Ciao amore…” insieme ad Athina Cenci per la regia di Marco Grisafi e “A.A.A. Amore offresi”, regia di Roberto Ruggeri. Nel 2016, prende parte a “Scomparsa” regia di Fabrizio Costa. E’ attualmente in scena con “Ritratti di Signora” insieme a Guenda Goria, Francesca Nunzi, Jonis Baschir e Claudia Ferri per la regia di Vanessa Gasbarri e “Affetti stretti” con silvia Quondam e Barbara Cerrato. Nel 2017 pubblica con I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno la sua prima raccolta poetica “Contro Venere” con la prefazione di Davide Rondoni.

 

 

Napoli (Pietrarsa). Prossima fermata- La Stazione ei ricordi.

pietrarsa1Il Museo di Pietrarsa apre le sue porte a un’originale sperimentazione teatrale che vedrà la messa in scena di uno spettacolo teatrale della durata di un’ora nei vagoni degli antichi treni. Lo spettacolo sarà eseguito in due repliche il 12 Gennaio 2020 a partire dalle 17:30.
Le stazioni ferroviarie hanno sempre qualcosa di affascinante da raccontare. Storie che si svolgono quotidianamente tra i binari e nei vagoni da centinaia d’anni e l’associazione Karma tenterà di raccontare alcune di queste vicende.
Lo spettacolo teatrale Prossima Fermata – La Stazione dei Ricordi si compone di monologhi e scene recitate all’interno di quattro diversi vagoni dei treni di Pietrarsa. Gli attori saranno mescolati agli spettatori, che prenderanno posto nei sedili delle carrozze ferroviarie. A ricreare l’atmosfera di una vera stazione suoni e rumori ambientali che saranno diffusi all’interno delle carrozze.
Lo spettacolo andrà in scena alle 17:30 e alle 19:30 e durerà circa un’ora. Per assistere a una delle due messe in scena è strettamente necessario prenotare, dal momento che ogni gruppo di spettatori potrà essere composto al massimo da 20 persone.
Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, Via Pietrarsa 11/A, San Giorgio a Cremano, Napoli il 12 Gennaio 2020
Orario: dalle 17:30 alle 18:30 e dalle 19:30 alle 20:30
Informazioni e prenotazioni: Karmacultura e Whatsapp/SMS al numero 3427329719

 

 
Altri articoli...
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.