Banner
Banner
Banner

Capua. L'ITET "Federico II" ai lettori di Capuaonline: auguri di pace, gioia e speranza

itet capua         Il Dirigente Scolastico, Prof. Enrico Carafa, formula a tutta la comunità scolastica gli auguri per un Santo Natale, vissuto con serenità e pienezza, nonostante le difficoltà del periodo storico.
Coglie l'occasione per ringraziare il personale docente, gli alunni e le loro famiglie per l'impegno profuso nella didattica a distanza e per averne saputo gestire le criticità con l'attenzione costante alla qualità del servizio offerto. La gestione della didattica, coniugata nelle forme che l'emergenza sanitaria richiederà,si avvarrà, in un prossimo futuro, anche dei contributi economici previsti dal "Fers Cambiamenti Digitali" voluto dall'Amministrazione Comunale e dal Consigliere comunale, Prof. Claudio Di Benedetto.
Un pensiero speciale è rivolto ai professori Collaboratori e allo staff di dirigenza, al Presidente del Consiglio di Istituto, Dott. Emiliano Acunzo, ai membri del Consiglio d'Istituto che operano per la gestione dell'istituzione scolastica.
Gli auguri del Dirigente Scolastico sono rivolti anche al Dirigente dei Servizi Amministratici Generali, Dott.ssa Mariagrazia Lombardi, e al personale ATA che, con un lavoro costante e silenzioso, consentono l'organizzazione dei servizi offerti alla scolaresca e alle loro famiglie.
Ma l'augurio più grande va agli alunni, seme di futuro, anima della scuola, con la speranza che la loro gioia di vivere e la spensieratezza della giovane età, possano presto riempire le aule scolastiche, che sono state allestite per loro con nuovi arredi.

Proprio dagli alunni dell'Itet "Federico II" arrivano gli auguri alla città e a tutti i lettori di Capuaonline. L'alunna Imma Tizzano, vincitrice del Concorso Cronisti di Classe, organizzato anche lo scorso anno da Capuaonline, con una breve riflessione, si fa portavoce degli auguri di amore e speranza che i giovani fanno a se stessi e agli adulti.
"In un anno che ha messo in discussione tutto quello che consideravamo l’essenza della nostra esistenza, il Natale sembra essere l’unico piccolo accenno di una “normalità” ormai lontana. Nonostante tutto, ci rimane lo spirito. Lo stesso spirito che ci ha condotto a decorare dei lenzuoli con degli arcobaleni e una scritta confortante. Lo stesso spirito che ci ha spinto a comprare o a tirar fuori una bandiera italiana così che tutti potessero sentirsi più vicini e accomunati dall’essere parte di una famiglia gigantesca. Lo stesso spirito che ha combattuto per continuare a bruciare nei nostri cuori, che per ogni persona portata via dal virus ha rischiato di spegnersi e ad arrendersi alla tragedia.
So che ognuno di noi, per un momento, ha pensato a come sarebbe stato se niente fosse accaduto, a tutte quelle persone felici di abbracciarsi, a tutte quelle piccole tradizioni di famiglia vissute in compagnia dei parenti provenienti da ogni parte, alla tombola, al giocare a carte fino a notte fonda, al condividere tutti gli obiettivi per l’anno nuovo alla mezzanotte del 31... Insomma, cose meravigliose che davamo tutte per scontate.
Ma se questa fosse l’alba di una nuova normalità? E se questo 2020 fosse uno di quei passi fondamentali ma dolorosi per la storia della civiltà umana?
Non sappiamo se quello che abbiamo perso potrà mai ritornare ma mi auguro che tutti noi potremmo essere abbastanza forti da curare le nostre ferite e ricostruire una nuova realtà,magari imparando dai nostri sbagli, imparando ad essere più tolleranti, più aperti all’amore e al rispetto.
Vi auguro un buon Natale e un felice 2021."

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.