Screenshot 2023 09 25 20 17 10 38 a23b203fd3aafc6dcb84e438dda678b6Il garofano rosso rappresentava gli ideali in cui aveva creduto sin dall'eta' adolescenziale, un percorso motivazionale nutrito dalla fonte genitoriale: papa' Antonio di certo aveva avuto un ruolo di primo piano nella resistenza e la liberazione di Capua ma soprattutto nella sua formazione politica. Paolo Affinito e' andato via in punta di piedi, senza quel clamore che di certo non aveva mai rappresentato un elemento essenziale nella sua vita, innanzitutto come marito e padre esemplare, poi da politico attento e generoso. E' stato senza dubbio un amministratore pubblico che nel corso del suo impegno politico ha privileggiato il fare piuttosto che l'apparire. E' morto con il conforto amorevole della signora Adelina, l'adorata moglie, di Silvana e Loredana, le figlie, di Claudio Trisolino, il genero e di Francesca, la nipote prediletta. Paolo Affinito finche' ha potuto e la serenita' lo ha accompagnato in una vita votata al sociale, ha sempre professato con lealta' e fierezza il suo credo socialista, mettendo a disposizione tempo e competenze al servizio della comunita' capuana. Con lui va via un ulteriore pezzo della storia politica della nostra citta', quella stessa cronaca che racconta senza mezzi termini l'assise cittadina quale punto di riferimento per l'intera classe dirigente provonciale. Paolo Affinito era un politico di razza, di quelli che avevano forgiato l'arte di costruire processi innovativi, coinvolgendo le migliori competenze, sapendo bussare con garbo e determinazione a quelle porte nelle cui stanze si poteva  trovare disponibilita' per il rilancio del nostro territorio. Sul comodino della camera da letto Paolo ha tenuto in evidenza un libro che per lui rappresentava tanto, scritto da Francesco Lucarelli, tra i primi docenti di quella Facolta' di Economia Aziendale di cui il nostro concittadino si era impegnato sin dai primi giorni dall'insediamento in alcune aule messe a disposizione nel complesso scolastico del "Salvatore Pizzi". Paolo Affinito era stato anche sostenitore per l'individuazione, nel territorio a margine del centro storico, dell'area che oggi ospita la caserma dell'Esercito Italiano intitolata ad "Oreste Salomone". Era un punto di riferimento Paolo Affinito, soprattutto per chi, come un giovane cronista aveva bisogno di fonti, normative, delibere, insomma, tutto quanto necessario per approfondire contenuti sul percorso che doveva sostenere lo sviluppo della citta'. Amava la riservatezza piuttosto che l'apparire, Paolo Affinito pregeriva lo studio, caratteristiche che lo ponevano in una posizione di riferimento, non solo in quella sezione socialista di piazza Medaglie d'oro dove condivideva programmi ed attenzione con i compagni di sempre: Franco Fierro, Andrea Deo Vinciguerra, Pasquale Duonnolo, Carlo De Vivo, Gabriele Palasciano e tanti altri. Consigliere comunale di lungo corso, aveva raggiunto il culmine della carriera politica con l'incarico assessoriale in quella che fu definita la Giunta di progresso con a capo dell'Amministrazione comunale il compianto sindaco Nicola Lacerenza. La sintesi sulla figura di Paolo Affinito trova perfetta sintonia nelle parole del sindaco Adolfo Villani: "Non c'è opera o questione importante affrontata a Capua, dal dopoguerra fino all'inizio del primo decennio del 2000, che non lo abbia visto impegnato sia sul piano locale che nei rapporti con i gruppi parlamentari regionali e nazionali del suo partito: dalla scuola militare, al Cira, al Dipartimento di Economia. La città perde un politico e un amministratore di primo piano. Io un compagno e un amico con cui ho condiviso una parte importante della mia militanza nella sinistra e del mio impegno per Capua". Conoscevamo bene Paolo ed il profondo rispetto nei suoi confronti non ci evitava di chiedere notizie sul suo stato di salute, ed alle risposte di Silvana, Loredana e Claudio, era naturale un sentimento di umana tenerezza nei suoi confronti. L'ultimo saluto a Paolo Affinito ci sara' domani pomeriggio nella Basilica Cattedrale.
 
Provincia
TORNA SU
X

Capuaonline.com

Sul portale Capuaonline.com sono disattivate tutte le funzionalità utili alla copia dei contenuti.