Banner
Banner
Banner

Capua. Claudio Di Benedetto e la necessità di una città votata all' Istruzione.

 

Claudio DiBenedettoIl candidato alla carica di consigliere comunale Claudio Di Benedetto si presenta alle elezioni amministrative del 26 Maggio 2016 nella compagine "Capua bene comune", lista civica che supporta il candidato sindaco Luca Branco. Il Dott. Di Benedetto crede fortemente che l' Istruzione possa garantire ad una città grandi profitti sia economici che intellettuali. Capua, continua il candidato alla carica di consigliere comunale, è molto votata alla cultura e ciò deve essere un punto fondamentale dal quale ripartire. "Se si guarda ai soli numeri statistici, abbiamo ogni giorno dai 5 ai 6mila giovani, tra Istituti Superiori di II grado e Università, che si muovono sul nostro territorio e per una città di neanche 20mila abitanti è una grossissima cifra, se si pensa che S.Maria C.V. con il doppio degli abitanti ne movimenta un terzo in meno.Grande attenzione, quindi, dovrà essere posta sulle scuole e l’Università, bisogna avere una visione moderna e futurista, guardare fuori dal nostro territorio e anche all’estero e all’organizzazione che viene data da alcune città votate all’Istruzione che da questa traggono grandi profitti sia economici che intellettuali. Abbiamo la fortuna di avere dei grandi contenitori inutilizzati(caserme, palazzi, castelli) che offrono grandi spunti per lo sviluppo, facendoli divenire centri di attivazione della vita sociale e culturale della città. Ovviamente tutto l’apparato Istruzione deve sviluppare e consolidare spirito di appartenenza, interazione e cittadinanza attiva, coinvolgendo tutti i soggetti attivi sul territorio; deve contrastare il disagio, promuovere interazione tra generi, culture e generazioni differenti, valorizzare e diffondere il patrimonio di buone pratiche, sperimentare e innovare attraverso ricerca e formazione continua.  Ad ogni scuola devono essere garantiti spazi sicuri, curati e funzionali all’innovazione didattica. Bisognerà programmare interventi di miglioramento degli edifici scolastici, anche attraverso il reperimento di fondi straordinari. Sarebbe necessario, e a costo zero, la creazione di uno sportello per tutti gli operatori di cultura per facilitare e coordinare l'accesso a forme di finanziamento pubblico e privato e rispondere positivamente alla forte domanda di luoghi da destinare alle attività culturali e creative. L’Amministrazione deve proporsi come riferimento per le politiche formative cittadine, potenziando le sue scuole e quei servizi formativi che sono strumenti efficaci per il rientro degli adulti nel sistema istruzione/formazione e  facilitare un servizio di orientamento e ri-orientamento per studenti, giovani e adulti, nonché implementare la cultura d’Impresa attraverso la leva della formazione e alternanza scuola/lavoro. Altresì deve incrementare il rapporto con la Facoltà di Economia, ponendosi come interlocutore forte per uno sviluppo dei rapporti e delle relazioni, che porti benefici al nostro territorio."

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.