Banner
Banner
Banner

Capua.Loredana Affinito:Immergersi nella natura aiuta a ricaricarsi,valorizziamo il Bosco San Vito

affinito loredananewLa candidata alla carica di consigliere comunale Loredana Affinito, presente nelle liste di “Capua Tre Luglio”, lista che supporta la candidatura  a sindaco di Luca Branco,   si è molto spesa nella passata consiliatura  per la tutela, la  valorizzazione, la riqualificazione di importanti aree verdi presenti sul territorio, attraverso interventi mirati ed organici tesi alla cura e alla salvaguardia delle aree boschive. Nel suo programma include nuovi progetti per continuare il lavoro già avviato. “Immergersi nella natura aiuta a ricaricarsi e aumenta la vitalità. L’obiettivo è quello di continuare un lavoro importantissimo già avviato. In relazione alla Tutela e Valutazione del Monte Tifata / Bosco di San Vito,  su richiesta inoltrata al comandante della Polizia Municipale, è stata emanata dal comando di polizia municipale il  DIVIETO DI TRANSITO PERMANENTE nel bosco di San l’ordinanza n. 67 del 3 agosto 2017 che vieta a tutti i veicoli da motocross comunque denominati (enduro, quad, moto da trial e di regolarità) e ciclocross, con eccezione dei conduttori o proprietari di fondi, dei mezzi agricoli, di soccorso, vigilanza e Forze di Polizia, su tutte le strade sterrate, mulattiere, sentieri e percorsi accessibili a pedoni situate nelle aree del territorio del Comune di Capua. Non ancora è stato affisso il cartello di divieto nel bosco e purtroppo moto e bici continuano ad imperversare nel bosco mettendo a rischio l’incolumità degli escursionisti. In collaborazione con il Cai stiamo predisponendo un regolamento di  fruizione del bosco. Per il Parco Urbano dei Tifatini  Ho recuperato in extremis con l’assessore De Biase l’adesione al Parco Urbano dei Monti Tifatini in quanto mancava la delibera di adesione del Comune. Hanno aderito al parco urbano i Comuni di Caserta, Capua, Casapulla, Castel Morrone e San Prisco. Il Comune di Caserta, sarà capofila dell’istituendo Parco Urbano dei Monti Tifatini, ed avrà il compito di coordinare le attività di tutela, salvaguardia e promozione dell’area, che verrà messa in rete con le altre realtà esistenti quali, ad esempio, il Parco Regionale del Partenio o quello di Taburno Camposauro e Montemaggiore. Con il Progetto SLOW CAMPANIA abbiamo ottenuto il finanziamento Sentieri  615 ed ampliamento al 619(nostro) attraverso l’installazione di Bacheche , pali e segnaletica orizzontale.  Il progetto “Slow Campania” nasce con la finalità di  consentire una più completa fruizione dei beni monumentali, artistici, archeologici e naturalistici della regione Campania. mediante un sistema di segnaletica in grado di “connotare” l’intero territorio regionale attraverso un’immagine coordinata ed uniforme. A completamento e supporto del sistema di segnaletica, inoltre, il progetto prevede la “Creazione di servizi informativi multimediali per il cicloturismo e l’escursionismo”, mediante la realizzazione di appositi portali multimediali a servizio di chi si muove in bicicletta o a piedi nelle aree naturalistiche prossime alle mete religiose, munito di tablet o smartphone. La Regione tramite Cai ha individuato i sentieri e siamo riusciti grazie alla collaborazione del Cai e sentiero del re ad inserire un nuovo percorso. Bisognerà continuare la vigilanza acciocchè l’ordinanza venga rispettata. Per il Piano Forestale ho seguito con l’arch. Pasquale Rocchio l’iter di ripresentazione del piano di assestamento forestale del Comune di Capua. La valutazione di incidenza, atto propedeutico all’emanazione del piano forestale, è stata approvata con decreto 168 del 1 dicembre 2017 . Per quanto attiene ai Bandi PSR per la tutela e valorizzazione del bosco di San Vito , v’è da dire che per partecipare ai bandi psr il Comune deve avere un piano forestale approvato dalla Regione. Purtroppo non abbiamo potuto partecipare al bando 851 che è scaduto ad ottobre  2017 ma che dovrebbe essere comunque riaperto a breve  Le  misure a) e c) consentirebbero  di  valorizzare ai fini turistici l'area di Cava Cavone e Bosco di San Vito, includendo anche l’oasi delle Salicelle. I finanziamenti potrebbero essere utilizzati per ripristinare e disboscare l’area della cava , acquisto di casette in legno per l’accoglienza, area attrezzata per pic nic, parco avventure, sito web e brochure. Da cava Cavone potrebbero partire trekking nel bosco e escursioni in canoa nell'oasi delle salicelle. L’area potrebbe poi essere cogestita in project financing che potrebbe comportare la creazione di una società ad hoc tra il Comune e privati. Altra misura attenzionata è la 831  che ci consentirebbe l’acquisizione di droni per il monitoraggio del Tifata”.

 

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.