Banner

Foglie di Lauro. Trasformare passione in professione. Elaborare un progetto imprenditoriale e renderlo attivo, sotto forma di impresa.

fidapaLa Fidapa di Capua, federazione donne, affari e professioni, diretta e coordinata da Anna Risorio Califano, ha sintetizzato questa analisi, rendendola pubblica ed evidenziando il successo di nove imprenditrici casertana.
Marisa Angelucci, Maria Bruno, Annamaria Ferrara, Maria Assunta Giaquinto, Bianca Imbembo, Anna Pozzuoli, Anthea Sacchetti, Vincenza e Rosella Pace, sono state le protagoniste della serata "interattiva" svolta nella sala consiliare del comune di Capua.
Ai saluti di Anna Risorio, sono seguiti gli interventi del primo cittadino di Santa Maria Capua Vetere, Antonio Mirra e del direttore del Museo Campano, Mario Cesarano.
Presentate le esperienze delle protagoniste, per conoscere, come una passione, si può trasformare in creatività e quindi "fare impresa".
Il numerosissimo pubblico, ha ammirato i lavori delle imprenditrici, per cui la "connessione" è stata diretta, con Marisa Angelucci, titolare del brand Amle'gioielli, che ha proposto le pregevoli creazioni che "interagiscono con l'arte". Assente, perché influenzata, la scrittrice Maria Bruno, ma si è parlato di lei e dei suoi romanzi. L'artista Annamaria Ferrara, ha parlato di opere presepiali del settecento napoletano. Specialista in ceramiche di Capodimonte, ha realizzato una tanagrina riproducente la copatrona di Capua, Sant'Agata, donata all'Arcivescovo della Diocesi. Maria Assunta Giaquinto, rappresentata dalle fidate collaboratrici di Silk e Beyond, con le creazioni in seta di San Lucio.
Bianca Imbembo, di certo non poteva mancare per il brand Kilesa, reduce da un importante successo in Corea ed in preparazione con il Napolimodadesign, in programma nella Reggia Vanvitelliana dal prossimo primo di dicembre. Le sorelle Vincenza e Rossella Pace, sono capuane e le loro produzioni Cake sisters, dove, effettivamente, le torte si "divorano con gli occhi". La scultrice Anna Pozzuoli, è nata negli States, ma è Capuana doc. Pregevoli le creazioni presentate, tra cui tre capolavori di lampade piramidali in metallo. Altra capuana, è Anthea Sacchetti che per le sue ceramiche ha una posizione di particolare attenzione, proprio in virtù di una produzione molto apprezzata. Ceramiche contemporanee, insomma, dove la produzione - come da lei affermato - diventa un gioco. Serata in "rosa" a Capua, dove con la Fidapa si è aperto un mondo imprenditoriale della nostra provincia. Lo si è amnirato dal vivo ed in diretta, interagendo con tutte le protagoniste.

 

Nelle foto realizzate da Dario Canciello, con Anna Risorio, il direttore del Museo Campano, Mario Cesarano ed il pubblico nella sala Ferdinando Palasciano del comune di Capua.

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.