Banner

Foglie di Lauro. Immagine e comunicazione: due elementi formali e sostanziali, per il Presidente del Museo Campano

presidentecdaImmagine e comunicazione, due elementi, formali e sostanziali, per i quali il direttore del Museo Provinciale Campano, Mario Cesarano ed il presidente del Consiglio di Amministrazione, Francesco Di Cecio, dovranno, come lo sono, essere in piena sinergia, per fare in modo che il rilancio della struttura museale capuana, possa ritrovare la giusta identità.
Siamo fermamente convinti, che una iniziativa finalizzata alla pubblicazione di eventi, possa indirizzare una maggiore influenza nei circuiti di quel turismo culturale, che da sempre vede protagonista la regione Campania e nel nostro caso, la provincia di Caserta.
I tour operator del settore, molto probabilmente, non aspettano altro.
Il museo di Capua, rappresenta un unicum nel suo genere, forte della collezione delle Matres Matutae e di innumerevoli elementi di archeologia urbana, che fortificate da tanagrine e reperti vari,sono una realtà, sicuramente, appetibile e di richiamo, non solo da parte di studiosi ed appassionati, ma anche e soprattutto di quei turisti alla ricerca di novità, che rappresentano la stratificazione culturale di italica memoria.
Potrebbe essere un avvenimento da annoverare nel nuovo corso gestionale del Museo, l'organizzazione di una visica guidata, a cui invitare gli operatori dell'informazione, sempre attentamente orientati alla valorizzazione di siti di particolare rilevanza storico-culturale.
Il coinvolgimento dell'Ordine Campano dei Giornalisti, per esempio, potrebbe fungere da collante tra il museo è l'informazione. Non a caso, con il Presidente della categoria, Ottavio Lucarelli, proprio al museo di Capua, si è tenuto, nel recente passato, uno stage, a cui i giornalisti hanno preso parte per l'attribuzione dei previsti crediti formativi.
La recente nomina, poi, dell'architetto Francesco Di Cecio, a Presidente del Consiglio di Amministrazione del Museo, ha suscitato interesse in città, dove la struttura è considerata un tutt'uno con quanto di storico e culturale possa rappresentare l'antica capitale del popolo Osco.
E l'architetto Di Cecio, sin dal suo insediamento, in pochi giorni, ha sintetizzato il proprio ruolo, non solo con quello stesso spirito di servizio che lo ha visto ai vertici dell'Archeoclub, ma anche e soprattutto, per la conclamata appartenenza a quella comunità capuana, particolarmente legata al suo nobile passato di città di cultura.
Insomma, una identità capuana attenta, oculata e competente del Museo e del suo futuro.
L'attenzione è massima, per fare in modo che le iniziative a corredo di una politica di rilancio, seguano una strada di estrema attenzione, sicché l'incentivazione dei rapporto con l'informazione, diventa prioritaria, se non indispensabile, onde evitare eventuali "dimenticanze", per carità, sicuramente in buona fede, ma che se non prontamente segnalate, potrebbero ritardare il processo di valorizzazione del Museo Campano, per cui, tante attenzioni ripone l'Amministrazione Provinciale, e per essa il Presidente Giorgio Magliocca.

 

Nelle foto il Direttore del Museo Campano Mario Cesarano ed il Presidente del Consiglio di Amministrazione Francesco Di Cecio con Vittorio Sgarbi.

 

Banner
 
Banner

Il sondaggio di questo mese...

Le dimissioni presentate dal sindaco diventano efficaci ed irrevocabili trascorso il termine di 20 giorni dalla loro presentazione. Pensate che il sindaco Centore ritornerà sui suoi passi?

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.