Banner

Foglie di Lauro. L'Arte di condividere. Successo delle GEP con il Touring Club Italiano

GEPIl complesso conventuale dell'Annunziata è, sicuramente, uno tra gli esempi di architettura urbana più imponenti, nel centro storico di Capua.
Protagonista delle GEP, le Giornate Europee del Patrimonio, a cui la città ha preso parte, grazie alla impeccabile organizzazione del Touring Club Italiano, ancora una volta è riuscito a suscitare emozioni "forti" da parte dei numerosi visitatori.
Incantevole il chiostro con i suoi porticati, le cui reminescenze visualizzano ancora gli istituti scolastici in esso allocati e le sedi ospedaliere del glorioso Ferdinando Palasciano.
Due, però, le testimonianze reali e concrete che ancora sussistono e che sono oggetto di attenzione da parte dell'opinione pubblica: il suggestivo belvedere e la "ruota" dell'orfanotrofio, dove, appunto venivano lasciati alle cure delle suore del monastero i bimbi nati ed "abbandonati" . Le suore hanno avuto nel passato un ruolo determinante nella cura e la gestione del sito, sicché, funge a memoria dei posteri l'univocita' della struttura arcuata sul corso Appia, che collegava il monastero con la chiesa dell'Annunziata, dove le suore si spostavano per partecipare alle funzioni religiose.
Dal belvedere si osserva l'alto della città, con i suoi palazzi antichi, le cupole: quella di Domenico Fontana, di S. Eligio, la torre merlata dei principi Normanni.
Uno scenario incantevole, una stratificazione urbana unica nel suo genere.
La ruota, mantenuta ancora in condizioni apprezzabili è datata; una bussola girevole di forma cilindrica, è divisa in due parti chiuse per protezione da uno sportello: una verso l'interno ed un'altra verso l'esterno che, combaciando con un'apertura su un muro, consentiva di collocare, senza essere visti dall'interno, gli esposti, i neonati abbandonati.
Storie passate, ma che rivivono nel presente, con un fascino incredibile, merito ancora una volta del Tci, dei volontari "Aperti per Voi". Un successo pieno, con la doppia firma di Annamaria Troili e Pompeo Pelagalli. La collaborazione dei volontari "Aperti per voi" coordinati da Ugo Dal Poggetto, ha fatto il resto. Preziosa, inoltre la collaborazione dell'associazione Carabinieri, che ha concesso l'ingresso alla propria sede, per ammirare gli interni del complesso monastico.
Sette Serpi, con Antonello Roma ha organizzato la serata di sabato, con la partecipazione "straordinaria" di Paoletta, la Dj di Radio Italia, figliola del professor Pompeo, che già a pranzo era stata da Papla', l'hosteria dei nobiluomini di piazza De Renzis, dove la chef Placida Gallonio aveva preparato succulente pietanze della tradizione capuana.
Domenica mattina, visita straordinaria alla Reale Sala d'armi con la suggestiva rastrelliera borbonica.
Questa è Capua, che nonostante tutto, con il Touring Club Italiano, continua a "difendere" il ruolo di regina del Volturno.

Banner
 
Banner

Il sondaggio di questo mese...

Le dimissioni presentate dal sindaco diventano efficaci ed irrevocabili trascorso il termine di 20 giorni dalla loro presentazione. Pensate che il sindaco Centore ritornerà sui suoi passi?

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.