Banner

Foglie Di Lauro: una piacevole serata nel ricordo delle vittime del 24 luglio.

 

sacco di capua20182È stata proprio una piacevole e bella serata, anche se il caldo soffocante, ha reso faticosa la permanenza alle torri federiciane. Ma ne è valsa la pena.
L'invito, particolarmente gradito, di Luigi Di Cecio, il presidente della Pro Loco di Capua è stato accolto con entusiasmo e simpatia.
Numerose le presenze registrate, che hanno affollato i giardini delle torri, ma soprattutto la parte interrata a diretto tenimento della spiaggetta del Volturno.
Si è avuta, finalmente, l'opportunità di immergersi nella storia e beneficiare della parte esterna, di uno tra i siti di maggiore interesse architettonico della città. Riflessione d'obbligo riguarda la possibilità di poter fruire dell'intera struttura, anche l'interno, ricco di testimonianze Sveve della Capua Federiciana.
Questo non dovrebbe essere utopistico, atteso che , a memoria, ci fu l'opportunità di riaprire le torri.
L'iniziativa capuana, finalizzata alla rievocazione della strage del Valentino, tale Cesare Borgia, avvenuta il 24 luglio del 1501, ha consentito alla Pro Loco di fungere da attrattore turistico. La presenza di tantissimi visitatori è stata la conferma.
Riaperta, finalmente, la scala di discesa alle basi ottagonali, percorso obbligato attraverso una sorta di cunicolo, poi la scenografia naturale, arricchita da luci tematiche hanno fatto il resto.
Apprezzate le pantomime della soldataglia, con tiro con l'arco e vestizione dei cavalieri.
Non è mancato l'aspetto tipicamente casereccio, con la degustazione di pietanze d'epoca. Apprezzati i testi, con la voce di Erennio De Vita e la supervisione attenta ed oculata di Annamaria Cembalo.
Spettacolare, a fine manifestazione, la regata dei canoisti della Volturnia Kayak diretti da Gennaro Iadicicco che hanno voluto attraversare le sponde del fiume con le proprie canoe "illuminate" con particolari artefizi.
Le immagini di Ciro Schiavone, postate a commento sono la testimonianza.
Luigi Di Cecio, ancora una volta, rende protagonista la Pro Loco e quindi la città di Capua.
Solo attrattive ben organizzate ed una programmazione definita, potranno restituire alla città un ruolo di riferimento, ma queste sono considerazioni personali, per cui è bastato registrare il tutto "esaurito", non solo nell'ambito della manifestazione, ma anche nei locali della città. Lo sottoscriviamo senza tema di smentita.
Poi, organizzare una sagra, una manifestazione, un evento, è solo questione di competenze, idee e tanto, ma tanto amore per la città. Indipendentemente da tutto !

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.