Capua. Chiostro dell'Annunziata tra degrado e abbandono. L'allarme igienico/sanitario alle spalle del Comune.

13

Il Chiostro dell'Annunziata, luogo di cultura e di rinnovamento dell'Amministrazione Antropoli, è divenuto un luogo di bivacco con conseguente abbandono di rifiuti vari, oltre all'incura dei locali comunali presenti, stracolmi di materiale di risulta di ogni genere, materassi, stampanti e fotocopiatrici abbandonati.
Fili penzolanti ovunque, un luogo che sembra essere, anzi lo è, abbandonato da questa amministrazione, incurante dei propri beni immobili.
Motociclette, addirittura parcheggiate sotto i porticati, situazione segnalata più volte agli enti competenti, che però, mai si è trovata una soluzione per porre fine a questo scempio.
Scatta così, l’allarme degrado per il chiostro dell'Annunziata. Ormai gli episodi si susseguono da tempo.
In alcuni casi, tra i pacchetti di sigarette vuoti, le bottiglie, i mozziconi abbandonati in modo totalmente incurante sul selciato, è spuntata anche una siringa.
Qualcuno se n’è accorto e lo ha fatto presente, preoccupato dai rischi che chiunque può correre anche semplicemente camminando nel perimetro del chiostro.
Una situazione davvero sgradevole, che non trova scusanti per gli amministratori locali.
E soprattutto con l’oscurità diventa invisibile cosa accade e chi si muove al suo interno, senza un minimo di controllo, considerando tutte le scritte sui muri presenti.

 

  •  

     

     
    Banner
    Banner
    Banner
    Banner
    Banner
    Banner
    Banner
    Banner

    Seguici su ...

    facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
    Banner

    Webcam Capua

    Vista sul Lungo fiume Volturno

    Vista Sud-Est

    Newsletters










    Articoli archiviati

    Seguici su Facebook

    Seguici su Twitter

    Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

    Accetto i cookie da questo sito.