Capua: Strade colabrodo: trovate una soluzione per via Asilo Infantile. E' la richiesta dei residenti.

01La proteste e le segnalazioni corrono in rete, riguardo alle maxi buche in città.
Una situazione più volte denunciato dal nostro portale ma che, ad oggi, nulla è stato fatto.
Le strade pericolose ne sono molte; a partire dall'ultima rifatta di via Grotte di S.Maestrato di S.Lazzaro , che proprio in questi giorni è stata rappezzata, per parlare di via Marra (strada periferica a nord di Capua) a finire a via Asilo Infantile che collega via Pomerio con Via Roma.
La viabilità cittadina è ridotta ad un colabrodo; un pomeriggio di pioggia è sufficiente a riportare in superficie crateri che fanno invidia alle più remote mulattiere.
Ma quella di via Asilo Infantile, è un problema che ce da anni, tante promesse ma nulla si è fatto fino ad ora.
Il basolame è sconnesso in più punti e risulta addirittura difficile e pericoloso solo camminarci a piedi, dice un residente.
Non sappiamo più come fare, e a chi chiedere aiuto.
Nell'ottobre 2014, in un'intervento dell'assessore ai lavori pubblici (Vedi articolo QUI!), fu dichiarato che le ultime risorse economiche erano state investite su via Asilo Infantile, una strada definita di primaria importanza, data la sua pericolosità.
Ad oggi, però, registriamo che non è stato fatto un bel nulla, ne tantomeno si capisce se e quando verranno avviati i lavori di rifacimento delle vie più disastrate.

 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.