Capua. Gestione rifiuti: cantiere discarica, inefficienze e ecosportello chiuso.

 

01Ritorniamo a parlare di rifiuti.
Oramai la nostra città è subissata di rifiuti, in qualunque posto notiamo l'inverosimile.
Montagne di buste, sacchetti di ogni genere: nere, gialle, buste della spesa e qualche volta, sporadicamente quelle forniteci dalle nostre tasse.
Si, perchè le buste che fino a qualche giorno fa, ci venivano date attraverso l'ecosportello erano comunque buste pagate tramite TARSU, ora TARI.
Peccato, però, che questo ufficio è chiuso! Chiuso perchè, da quanto si è appreso,dopo una serie di verifiche, anche da parte dell'ASL della città del Foro, i locali non sono risultati a norma.
Che brutta sorte!

E allora, cosa dovrebbero dire se la stessa ASL, andrebbe nel cantiere di Sant'Angelo in Formis in località Ponte Castagna ?
Una discarica a cielo aperto, a ridosso dell'autostrada, dov'è ammucchiato di tutto; dai mobili agli ingombranti, dalle televisioni a centinaia di pneumatici.
Percolato che, da quanto si è appreso, fuoriesce dai camion in sosta, cassoni pieni di medicinale e batterie esauste, che emanano un fetore abominevole.
Che dire poi, dello stato igienico del posto; operai che ci lavorano ogni giorno, in una puzza asfissiante, senza la benchè minima tutela per la salute.
Qui, infatti, mancano i bagni, i lavandini sono inesistenti, addirittura non sifonati, dove tutto lo sporco ricade a terra per essere raccolto a sua volta da una piccola griglia.
E le docce: anche esse inutilizzabili. Mancano addirittura gli accessori doccia.
Insomma, sembrerebbe un cantiere al di fuori del normale, e nessuno fino ad ora, compreso i sindacati, ha preso o prende posizione per portare dignità e decoro ai lavoratori.
Come è possibile che l'Ente Comune, e la Ditta appaltatrice non vedono ciò che succede? Il terreno dove è ubicato il cantiere è di proprietà comunale ed è utilizzato dalle ditte che, di volta in volta, svolgono il servizio sul territorio. Già in passato ci sono state lamentele, anche da parte degli stessi operai, per il degrado del luogo. Alcune forze politiche, invece, hanno chiamato in causa l'ufficio ecologia del Comune in merito ai "passaggi" burocratici tra Comune e ditte per l'utilizzo non solo del terreno ma anche dell'ecosportello. Ma torniamo al degrado sul cantiere.
E' mai possibile, che l'ASL, pur riscontrando inadempienze in un locale Comunale, adibito ad ufficio "Ecosportello", non abbia verificato in primis il cantiere, per verificare lo stato di salute del posto?
Queste sono le domande, che rivolgiamo agli Enti preposti, riservandoci di inviare tutta la documentazione alla Procura della Repubblica e agli Enti interessati.


Ci aspettiamo, una presa di posizione chiara e netta e, soprattutto interventi da parte dell'assessorato all'Ecologia, per mettere fine a questa sorta di discarica.

 

 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.