Capua. Cabina elettrica rotta e la minaccia dei fili ad alta tensione. Via Riviera Casilina, nel degrado.

01

A un certo punto c’è da chiederselo, ma come si può lasciare ignorare una cosa del genere ?

Stiamo parlando di una cabina elettrica posta su un marciapiede in via Riviera Casilina, in zona centrale e frequentatissima, da tutti, adulti e bambini, indistintamente.

Mettiamo che uno dei nostri figli vada a passeggiare con gli amici dove è presente una cosa del genere: cabina elettrica sfasciata con cavi di alta tensione alla mercé di tutti, e magari anche inavvertitamente possa avvicinarsi e toccare quei blindi, qualcuno poi potrebbe parlare di tremenda fatalità, ma non viene a nessuno il sospetto che queste tremende fatalità si potrebbero evitare se solo ci fosse un minimo di controllo in più da parte dei preposti ?
Noi, segnaleremo il problema all'ENEL, mentre il gestore del ristorante l'Elisir, ha provveduto a nastrare il tutto, in attesa di risoluzione.
Altro problema, invece, riguardano i lampioni dell'illuminazione pubblica, lungo lo stesso tratto.
Da mesi, alcune cassette di derivazione sono completamente scoperti; fili elettrici senza alcuna protezione, e sembrerebbe senza messa a terra, violando ogni norma in materia di sicurezza.
E' qui entrerebbe in gioco, la manutenzione ordinaria e/o straordinaria dell'Ente Comune, che ultimamente lascia molto a desiderare.

 

Come se n’è accorto questo nostro lettore, perché nessun altro si è avveduto del pericolo ?

Strafottenza, o che altro ?

 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.