Il Tour della "monnezza": il fallimento del servizio di raccolta dei rifiuti che è sotto gli occhi di tutti...

rifiuti - cumuli via parisi.jpg

Il fallimento del servizio di raccolta dei rifiuti è sotto gli occhi di tutti, come dimostrano i cumuli di rifiuti accatastati nel rione Frascale e, soprattutto, nel popoloso rione Porta Roma. L’Ecological Service, probabilmente, non riesce più a garantire il capillare servizio di raccolta su tutto il territorio cittadino, sembra a causa dei mezzi inefficienti e, quindi, impossibilitati a circolare. Inefficienze del parco automezzi che sono state denunciate alla Questura dagli stessi operatori ecologici. Una vera e propria “bomba ecological”, con la spazzatura in strada,

le proteste dei lavoratori, le rivendicazioni economiche e i dubbi sulla filiera dello smaltimento. Il nostro tour della “monnezza” inizia da Frascale, all’estrema periferia della città. “Qui – afferma una persona del posto – è da giorni che la raccolta non avviene”. I sacchetti della spazzatura fanno bella mostra di sé fuori dalle abitazioni, sul ciglio della strada e perfino nelle vicinanze del Rua dell’Esercito. “Forse – prosegue con ironia – aspettano il gassificatore per bruciare tutto”. Non va meglio a Porta Roma, dove lungo la via Appia, i cumuli stanno crescendo a dismisura. Una pessima immagine della città, per chi l’attraversa proveniente dall’uscita dell’autostrada.

 

“E’ uno schifo – sbotta una residente – non è possibile che si arrivi a questo. Paghiamo la tassa sui rifiuti tra le più alte d’Italia e ci ritroviamo i sacchetti accatastati sui marciapiedi”. Dall’altra parte della città, in via Parisi, stessa scena con una campana per la raccolta del vetro sommersa dai rifiuti. Il “porta a porta” poi è una chimera e funziona solo nei parchi alla periferia sud, sul resto del territorio è una debacle. Sembrano i primi sintomi di una “crisi dei rifiuti” ormai alla porte, con l’Ecological pronta a lasciare a fine marzo se il Comune non estinguerà i debiti. Ma cosa succederà dopo? E’ questo l’interrogativo che si pongono i lavoratori dell’azienda che continuano a lavorare, pur non ricevendo gli stipendi. All’appello mancano le mensilità di dicembre, gennaio e febbraio oltre agli adeguamenti contrattuali. Nell’eventualità che l’amministrazione intenda cambiarie azienda, sperano che si tratti di un cambiamento vero e non di facciata. Un cambiamento volto a salvaguardare i livelli occupazionali, applicando il contratto nazionale di Federambiente, così come previsto dalla legge e, soprattutto, che avvenga nell’interesse della collettività, con aziende solide che abbiano tutti i requisiti per svolgere un servizio molto delicato.

rifiuti - cumuli al rione frascale.jpgrifiuti - cumuli al rione porta roma 2.jpgrifiuti - cumuli al rione porta roma 3.jpgrifiuti - cumuli al rione porta roma.jpg

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.