Banner

Pontelatone. L'impostanza delle API e l'inquinamento atmosferico

mielePensiamo al nostro giardino di casa, ci prendiamo cura dei fiori e delle piante, ma il fatto che il nostro giardino sia ben curato non è solo grazie a noi ma anche grazie alle nostre amiche api. Questi piccoli insetti hanno sulle proprie spalle il futuro del pianeta, grazie ad essi è possibile promuovere la biodiversità. Il colore, l’odore, il nettare e la struttura dei fiori sono progettati per attrarre le api e ricoprirle di polline. Le api a loro volta sono progettate per estrarre il nettare dei fiori e portare il polline su altre piante per permettere la fecondazione. È evidente che fiori e api sono progettati in modo che l’uno soddisfi i bisogni dell’altro! Purtroppo in questo mondo inquinato le api si avvicinano sempre di più al rischio di estinzione, cosa fare? In tutto il mondo alcune persone svolgono l'apicoltura non solo per motivi di guadagno ma anche per allevarle, allontanarle dai pericoli, purtroppo accanto al vino e all'olio di oliva, il miele è uno dei tre prodotti più contraffatti al mondo. False etichette, falsa dichiarazione di origine e aggiunta di sciroppo di glucosio: il mercato nazionale del miele è inondato di prodotti fraudolenti. Per questo è necessario ricorrere ai piccoli imrenditori locali come quelli di Pontelatone! A cosa è dovuto il fenomeno delle apicolture a Pontelatone? In primavera le api possono beneficiare dei tanti tipi di alberi presenti in questo territorio, il risultato millefiori, eucalipto, castagna. Purtroppo anche in questi territori campagnoli l' impollinatura tende a dimunuire insieme alla produzione del miele. Tutto questo e' dovuto all'uomo , il continuo e aumentato uso di pesticidi sta danneggiando gravemente le api. infatti loro si alimentano incosciamente di qeusti pesticidi presenti sui fiori e quetse sostanze chimiche provocano alle api la perdita dell'orientamento. Non riuscendo più a trovare le loro arnie , i loro alveari e di lì a poco muoiono. questo è un vero danno al nostro sistema, ancora una volta l'uomo ha dimostrato il suo fallimento.....
Se le api scomparissero dalla faccia della terra, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita.
(Albert Einstein)

 

Jonathan Marro ITIS "G.C.Falco"
2 AEE

- Cronisti di Classe 2019/20 -

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.