Banner

Capua. Elezioni nei licei, si o no?

foto2Tutti gli anni ormai, come quasi una tradizione, i licei scolastici di Capua eleggono le proprie figure rappresentative tra gli alunni come il celebre rappresentante d’istituto, carica di maggior rilievo secondo gli allievi frequentanti il medesimo liceo. Osservando in questi anni i vari rappresentanti che si sono susseguiti in ogni ciclo elettivo, noto che quasi nessuno sia interessato al bene stesso della comunità scolastica dove almeno per mia opinione, è uno dei luoghi secondari alla nostra casa, dove oltre che a convivere con gli altri e formare nuove esperienze di vita, veniamo anche formati per prendere parte al meglio in modo autonomo, ad una società del domani. La società, però, è gestita dalla politica che la gran fetta degli alunni frequentanti i licei capuani (dato che è su Capua che si incentra la mia esperienza escludo altre realtà dei territori limitrofi) non conosce e ignora la sua importante esistenza che incide anche sul quotidiano soprattutto nell’affrontare varie problematiche. La “politica scolastica”, se così si può chiamare, dovrebbe essere formata da tutti i componenti dell’istituto interessato dalle prime alle quinte per improntare un dialogo costruttivo al miglioramento della componente studentesca e del liceo in generale con diverse iniziative, ma purtroppo alle assemblee dedicate gli argomenti che dovrebbero essere discussi dall’intera componente scolastica si ritrovano a saltare fievolmente da una voce all’altra senza nemmeno avere un obiettivo preciso, risultando anche delle sorte di registrazioni preimpostate atte a evidenziare solamente la figura dei candidati alle elezioni. Votiamo senza sapere chi stiamo effettivamente preferendo, votiamo senza avere basi di analisi e critica (nei ranghi corretti e senza sfociare nel grottesco), votiamo senza nemmeno sapere cosa siano effettivamente destra e sinistra! Non è colpa delle istituzioni e nemmeno dei docenti perché storia, letteratura e filosofia vengono insegnate correttamente nel mio liceo ed oltre a rimanere temi cristallizzati nelle interrogazioni per prendere una valutazione, dovrebbero dare le basi più che sufficienti ad ogni alunno per aiutare in primis la scuola attuando iniziative prolifiche nei limiti concessi e poi un domani un contesto sociale di cui faremo parte e che non aiuteremo certo votando figure per “simpatia” o “negligenza” nei nostri confronti. Le foto qui sotto sono puramente indicative e fanno parte del mio liceo, con ragazzi che si sono candidati alle elezioni, non esprimono nessuna preferenza o cattiva immagine nei loro confronti, le pubblico nei puri criteri dell’oggettività. Per finire, siamo sicuri che le elezioni scolastiche siano ancora così importanti? Cosa potremmo fare, anche nel nostro piccolo per aiutare noi e chi ci circonda senza far perdere importanza alla piccola “vita politica” scolastica?


Ventrone Chiara V BS- Liceo Luigi Garofano Capua

- Concorso Cronisti di Classe 2019/20 -

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.