Banner

Un set cinematografico nel cuore di Capua.

foto1Per tre giorni, alcune strade del centro storico cittadino, sono state lo scenario naturale per le riprese di una fiction cinematografica prodotta per la RAI, suscitando interesse e, soprattutto, curiosità in molti cittadini. La scelta di Capua, molto probabilmente, non è stata un caso visto che il suo centro storico, fortunatamente, è rimasto immune dalle trasformazioni urbanistiche che hanno cancellato e spesso violentato le cittadine italiane. Così, ecco che gli scorci più belli e suggestivi, a ridosso del Corso Gran Priorato di Malta, si sono “prestati” ottimamente alle scene della produzione che cerca un luogo puro e intatto dove girare scene ambientate negli anni trenta. Solo piccoli ritocchi agli esercizi commerciali, opportunamente trasformati in botteghe artigianali d’epoca, e l’eliminazione di qualche recente installazione, come i paletti dissuasori della sosta che tanto hanno fatto discutere e polemizzare negli ultimi anni. Ciack si gira, tre giorni di riprese intense, con una produzione cinematografica che con i suoi attori, tecnici, scenografi e registi, ha gioiosamente occupato alcuni spazi cittadini. Tanta curiosità tra la popolazione che, sfidando anche le avverse condizioni meteorologiche, si è assiepata ai margini del set per seguire tutte le fasi delle riprese, ammirando attori e comparse alle prese con le battute del copione. Una fiction che si annuncia di successo, basata sulla saga letteraria dello scrittore napoletano Maurizio De Giovanni, “Il commissario Ricciardi”, che racconta le avventure di un giovane commissario di polizia alle prese con casi irrisolti. E sicuramente saranno in tanti, i capuani, che presi dall’interesse , il prossimo anno, quando la fiction sarà trasmessa in tv si incolleranno al televisore per rivedere la loro bella città a far da cornice ai casi polizieschi del commissario Ricciardi. In passato la città ha ospitato altre produzioni cinematografiche che l’hanno scelta come location per le proprie riprese, ma questa volta, visto che ci troviamo in piena era digitale e social, il clamore ha fatto subito il giro della rete e per Capua, che vanta una patrimonio storico e architettonico di grande valore, ha rappresentato ancor di più buona opportunità di promozione.


Chiara Luongo
4^ Scientifico “A” Liceo S.Pizzi

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.