Banner

Villa Literno. Il Carnevale di Villa Literno

logocarnevale villa liternoIl Carnevale di Villa Literno è una storica manifestazione giunta alla XXXIV edizione,anche se questa tradizione è esistita fin dai tempi antichi .Nel corso degli anni le usanze relative a quest’evento sono molto cambiate .Inizialmente, nei cortili delle case veniva messo in mostra un pupazzo di paglia vestito da uomo,l’ultimo giorno il fantoccio veniva posto su un letto funebre presso cui la gente si riuniva per piangerlo,alludendo alla fine dell’anno vecchio.In seguito ,furono introdotti e allestiti cortei con cavalli e asini che accompagnavano la cerimonia sfilando per le vie del paese.Tali usanze furono,però, abbandonate nel periodo della Seconda Guerra Mondiale per essere riprese ,successivamente, nel 1946 .Verso la fine degli anni 50’ fino al 1981 il Carnevale in paese fu rimodernato.Nel 1985,infatti ,con la costruzione del primo “Carro” allegorico inizia ufficialmente la storia del Carnevale liternese ,l’evento riscosse consensi e ammirazione da tutti i presenti tanto da entusiasmare la maggior parte del paese.Intorno al 1990 vediamo,inoltre, la nascita della maschera tipica del nostro Carnevale:”Pummarustiell”,un’inconfondibile mascotte con la corporatura a castello con tre dune e tre pini raffigurati sul ventre che richiamano lo stemma del Comune,una testa a forma di pomodoro,guantoni e scarponi che simboleggiano ,invece, l’anima agricola del paese. L’evento ,oggi, vede coinvolti sempre più ragazzi che si impegnano affinchè vengano realizzati dei veri e propri spettacoli teatrali che propongono temi sociali rappresentati allegoricamente tramite scenette comico-satiriche, coreografie,carri mascherati e costumi tipici. Il tema trattato da ciascun rione viene annunciato,la domenica prima della manifestazione ,dai caporioni,i quali dopo aver percorso le strade del paese con i propri cortei rionali,vengono accolti in piazza dal Sindaco.Da questo momento i partecipanti concorrono per ottenere il premio in palio,ovvero lo stemma del Comune che ogni anno viene ceduto al Rione vincitore.Nei primi anni, i Rioni in gara furono numerosi,successivamente alcuni si sono accorpati altri non hanno più preso parte alla competizione.Quest’anno in sfida troviamo i seguenti Rioni ,con i rispettivi temi, che vedremo sfilare nei giorni 2-3-5 Marzo 2019:
-Rione Ponte Pagliarelle- Via Roma:”L’ottavo giorno”
-Rione Corso Umberto-Baracca :”FragilMente Forte”
-Rione Castello-Ferrovia:”Qual è il prezzo … dell’anima ?”
-Rione Centro storico-Gallinelle:” OrMai escluso”
Dopo anni di crescita costante questa manifestazione liternese ha ottenuto il riconoscimento come “Carnevale Storico d’Italia” dal Ministero della Cultura rientrando ,inoltre, nell’orbita dei Carnevali più prestigiosi !


di Valentina Fabozzi 5 A ,Liceo "L.Garofano"

 

Banner
 

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.