Banner

Vitulazio. Il ritorino alle radici. Una storia di emigrazione fra Stati Uniti e Italia.

bandUna storia di emigrazione fra Stati Uniti e Italia che ebbe inizio nel 1905, quando Antonio Martone appena diciassettenne, abitante di Vitulazio, decise di emigrare in America per fare fortuna.
Quando rientrò per prendere in sposa Luigia Di Nuccio, ad aspettarlo vi fu una catastrofe di carestie e morti causate dalla Prima Guerra Mondiale. Decise perciò di ripartire per l'America con  la promessa di non ritornare più. A quanto pare, però, il desiderio di ritornare in patria, alle loro radici, è nato nei suoi discendenti. Il nipote Anthony Martone, infatti, essendosi trovato in Italia, più precisamente a Roma per la Rome parade il giorno 1 Gennaio 2019 con la banda statunitense "Thousand Oaks Band" da lui diretta, ha approfittato dell'evento per tornare nella sua terra d'origine affermando che è sempre stato un suo sogno tornare nella città di suo nonno ed incontrare gli altri Martone.Gli abbiamo posto qualche domanda. In risposta alla domanda su cosa il nonno gli avesse raccontato di Vitulazio e dell'Italia ha affermato di non avere molte notizie riguardo al nonno se non il fatto che non parlasse per nulla inglese. Ad imprimere nel suo cuore il sogno di ritornare in patria non è stato il nonno, bensì il padre alla giovane età di sei anni.
Il padre, infatti, nel 1968 essendo tornato in Italia per visitare la famiglia, gli zii e tutti quelli che abitassero nel paese d'origine, quando ritornò negli USA mostrò al figlio i video di famiglia, raccontò le storie e così Anthony ha passato il tempo della sua vita guardando le foto e immaginando come sarebbe stato vivere qui. AnthonyMartoneIl Maestro Anthony Martone è considerato un brillante direttore d'orchestra delle varie formazioni bandistiche. Da eccellente trombonista considera la musica come una passione,ritenendola la sua vocazione. In riferimento anche ai componenti della banda afferma che amano suonare ma più di ogni altra cosa amano dare piacere esattamente come sono stati in grado di fare la sera del 2 Gennaio 2019 a Vitulazio. La banda è composta da ragazzini dell'età compresa fra i 14 e i 18 anni, i componenti fanno infatti parte di una High School (il nostro liceo) della California, precisamente Los Angeles. Arrivati a Vitulazio nel primo pomeriggio, hanno riempito le strade del paese con musica orchestrale esibendosi in corteo. E' avvenuto uno scambio culturale fra strumenti tipici delle nostre terre come la zampogna. Alle ore 18 hanno partecipato alla Santa Messa celebrata nella chiesa S. Maria dell'Agnena. Oltre ad esserci uno scambio culturale relativo agli strumenti, nell'ora precedente alla Santa Messa alcuni di noi ragazzi vitulatini abbiamo dialogato con i componenti dell'orchestra i quali erano davvero entusiasti di trovarsi lì, di fare amicizia con noi, scambiare idee e ammirare la storicità delle costruzioni di Vitulazio. L'evento è andato a buon termine concludendosi con la donazione di una targa al direttore della Thousand Oaks Band e la consegna dei certificati di nascita originali dei nonni. Non è mancato l'invito a un nuovo ritorno durante la festa partonale.

 

Luisa Del Bene - II scientifico/C Ist. Magistrale S. Pizzi.

 

Banner
 

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.