Banner

Le giornate della memoria ai tempi del covid-19

Marcia social 19 21 marzoStiamo vivendo tempi in cui il covid-19 domina indiscusso ovunque, nelle reti informative, sulle testate dei giornali, al telegiornale stesso.
La presenza indiretta di questo nemico invisibile che ha totalmente sbaragliato la nostra quotidianità ci costringe, volenti o nolenti, a modificare totalmente le nostre abitudini, in maniera tale da difendere non solo la nostra, ma anche l'altrui incolumità. Per questo motivo, di conseguenza, qualsiasi manifestazione pubblica che comportasse l'aggregamento è stata annullata, come le celebrazioni per il 159° anniversario dell'Unità d'Italia; la stessa sorte è, come è giusto che sia, toccata anche ad altri due importanti eventi per il nostro paese: il 26° anniversario dell'assassinio di Don Peppe Diana del 19 marzo e la commemorazione delle vittime innocenti della criminalità organizzata del 21 marzo: In occasione di queste due date, fondamentali nel calendario italiano, sono sempre stati organizzati, il 19 a Casal di Principe, terra del sacerdote vittima del clan dei casalesi, e il 21 in tutta Italia, cortei e marce a cui ha sempre partecipato un grande, se non enorme, numero di cittadini; quest'anno, naturalmente, causa covid-19, non avverranno nello stesso modo. Per colmare, infatti, anche se in parte, l'assenza delle persone per le strade del Paese, il Comitato Don Giuseppe Diana, Libera Caserta, Agesci Campania e Masci Campania, insieme al Presidio di Libera Aversa "Dario Scherillo e Attilio Romanò", hanno proposto l'iniziativa "Marcia Social 19_21 Marzo". Questo evento, che mira a una "marcia della memoria" attraverso i social network, ha inizio il 19 marzo alle ore 7.30 con la messa in streaming in ricordo di Don Peppe Diana nella basilica di San Nicola a Casal di Principe; da quel momento in poi, fino alle 21.00 del 21 marzo, al termine di questa iniziativa, sui canali social del Comitato Don Giuseppe Diana verranno postati tutti gli elaborati ricevuti sul sito dongiuseppediana.org o mediante gli hashtag: #MarciaSocial19_21Marzo, #nelleterredidonpeppediana e #restoacasaefacciomemoria. I videoclip e le fotografie realizzate per l'occasione da parte dei liberi aderenti all'iniziativa verranno raggruppati in un unico video che sarà diffuso e pubblicato, nei giorni a seguire, sulla Mediatica di Casa Don Diana, mentre i testi scritti saranno inseriti nel secondo volume di "Frammenti di memoria".
Farà sicuramente un certo effetto vivere da casa giornate così importanti come il 26° anniversario dell'uccisione di Don Peppe Diana e la 25° Giornata della Memoria e dell'Impegno, istituita dall'Associazione Libera, ma, certamente la risonanza mediatica di tali eventi virtuali non deluderà le aspettative degli organizzatori che hanno messo l'idea in campo. Ci auguriamo, naturalmente, che entro il prossimo anno tutto torni alla normalità per ripristinare la vecchia tipologia di manifestazione, che certo non potrà mai essere sostituita, allo stesso modo, dalla tecnologia.

 

Claudia Iorio, III A scientifico, liceo "S. Pizzi"

- Cronisti di Classe -

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.