Banner

Bellona.Commemorazione eccidio 54Martiri:il Presidente della Repubblica loda l'iniziativa del Comune

mausoleoossario bellonaIn questi giorni la città di Bellona ha ricordato l' eccidio dei 54 martiri avvenuto il 7 ottobre 1943. Durante la cerimonia di commemorazione, nella quale erano presenti l' Arcivescovo di Capua Salvatore Prisco, il sig. Prefetto, il sig. Questore, il Presidente della Provincia di Caserta, il Senatore Carbone in rappresentanza della presidenza del Senato della Repubblica, i Sindaci dei Comuni intervenuti, il Comandante delle Forze Operative Sud, Generale di corpo d' Armata Rosario Castellano, il Comandante Provinciale dei carabinieri, il Dirigente dell' I.A.C. di Bellona, il Dirigente dell' Istituto Benedetto Croce e diversi alunni e professori, il primo cittadino Filippo Abbate ha tenuto un lungo ed emozionante discorso. "Quello che successe settantasei anni fa è qualcosa che deve portarci oltre la legittima recriminazione perchè non potremo certamente essere noi a ridare ai nostri martiri quello che le belve naziste tolsero con l' inganno, la prepotenza e l' efferatezza di chi può definirsi semplicemente abominevole. Questa ricorrenza deve indurci a qualcosa di diverso dalla mera lamentela, deve spronarci alla necessaria introspezione per capire chi siamo, da dove veniamo e, principalmente, dove andiamo. Un esame di coscienza indispensabile per capire se siamo immessi nella direzione corretta, in quella direzione che consenta a noi di aggiustare gli ingranaggi della società per lasciare un mondo vivibile, ai nostri figli e ai figli dei nostri figli. Un mondo scevro dalle guerre, alleggerito nei contrasti tra i popoli e le religioni, capace di gestire la moltitudine variegata delle persone che lo abitano... Ci dobbiamo convincere della missione alla quale ognuno di noi è chiamato... Io oggi sono un amministratore, ma prima di essere tale sono un padre, un marito, un lavoratore, un membro della società. Quale può essere il mio obiettivo principale se non quello del benessere della mia famiglia, del futuro di mia figlia e del domani della gente che oggi rappresento con fatica ma anche con estremo orgoglio. Io so che il benessere mio e dei miei cari non può prescindere dal benessere di chiunque mi circonda. Io so che se quello che passa per la strada sta bene fa stare bene anche me. So che se posso fare qualcosa per qualcuno, poi sarò ripagato dalla mia coscienza, che si potrà parlare bene di me, che se domani avrò bisogno, è più facile che troverò anch'io una porta aperta... Non sarà mai l' avidità o la smania di ricchezza a produrre effettivo benessere... Sto cercando di dimostrare come i comportamenti giusti, portino risultati giusti... Abbiamo dovere di adoperarci per evitare che altre tristi pagine di storia vengano scritte nei libri della nostra memoria. Coscienza e consapevolezza devono essere i principi fondamentali ai quali ispirarci." Il sindaco, infine, ha voluto ricordare il vice brigadiere dell' arma dei carabinieri Emanuele Reali che circa un anno fa ha sacrificato la propria vita nel compimento del proprio dovere. L' Ente Comunale di Bellona, inoltre, nei giorni successivi, ha ricevuto una lettera dal Consigliere del Presidente della Repubblica per gli Affari Militari, Roberto Corsini. In tale lettera, il Consigliere per gli Affari Militari, Corsini, oltre i propri saluti, ha riportato l' apprezzamento, gli auguri e il saluto del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.