Banner
Banner

Santa Maria C.V. Il calore di Sant’Andrea per la Santillo: mercatino, polo fieristico e recupero urbano. Così trasformiamo il quartiere da ‘ghetto’ a fiore all’occhiello

Gabriella-Santillo«Il rione Sant’Andrea non è un ‘ghetto’, ma un quartiere della città verso il quale dobbiamo avere la stessa attenzione del centro: l’affetto che ho ricevuto ieri sera dai residenti mi dimostra come abbiano tutti ben chiaro che con la mia amministrazione le chiacchiere di questi anni saranno spazzate via dai fatti. Ringrazio comunque tutti i presenti per il sostegno e il calore che mi hanno dato: il vostro coraggio e la vostra voglia di cambiamento sarà ripagata». E’ soddisfatta la candidata a sindaco del centrodestra Gabriella Santillo dopo l’incontro avuto ieri sera nel quartiere organizzato dai candidati Simmaco Merola e Anna Andreozzi. «Il rione Sant’Andrea non può essere più un corpo estraneo alla città – ha aggiunto Santillo – abito in quel rione da 22 anni e quel passaggio a livello sembra escludere il rione dalla città, il rione ha bisogno di servizi, di collegamenti e di una riqualificazione urbana che restituisca quel decoro e quella dignità che il quartiere merita. La riqualificazione del sottopasso deve essere il biglietto da visita della nuova amministrazione. Il mercatino rionale sarà uno dei primi provvedimenti che adotterò una volta eletta. Sant’Andrea non può attendere oltre per un servizio che può diventare anche un’occasione di lavoro per molti residenti». A proposito di lavoro Santillo ha le idee chiare su come promuovere un progetto ambizioso che rappresenterebbe una svolta per tutti. «La produzione della canapa fa parte della storia del rione – ha sottolineato – la canapa è oggi uno dei prodotti più usati in ambito sia medico che industriale. Incentivare la coltura della canapa significherebbe creare lavoro immediato e ricchezza. Non solo, a Sant’Andrea dovrà essere realizzato un vero e proprio polo fieristico per la canapa che consentirebbe di attrarre i produttori di tutto il paese nella nostra città con il conseguente indotto economico. Accanto al polo fieristico, realizzeremo anche un museo della canapa valorizzando così anche la nostra storia produttiva». Alcune zone del rione sono completamente abbandonate , ma tanti sono stati gli applausi per la Santillo che ha esposto alcuni dei suoi progetti per l’intera città. La Santillo si ritroverà con i residenti del rione Sant’Andrea giovedì sera per un comizio pubblico in piazza Di Monaco.

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.