Banner

Caste lVolturno: arrestato 59enne per atti osceni in luogo pubblico

carabinieri arresto Nel pomeriggio del 10.07.2020, personale del Comando Stazione Carabinieri di Castel Volturno, dava esecuzione all'ordinanza cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta di questa Procura della Repubblica, a carico del cinquantanovenne italiano

D.A.D. poiché ritenuto responsabile dei delitti ex art. 6 12-bis comma 2 e 527 comma 2 c.p., commessi in Castel Volturno (CE) tra l'agosto 2019 ed il febbraio 2020.

Nello specifico l'attività investigativa permetteva di accertare e documentare le reiterate condotte moleste poste in essere dall'indagato nei confronti di due vittime, evidenziando come lo stesso, in queste circostanze, fosse arrivato a denudarsi innanzi a loro nel mentre proferiva frasi ad evidente sfondo sessuale.

Si accertava altresì come il medesimo indagato, con più condotte nell'ambito del medesimo disegno criminoso, avesse compiuto atti osceni alla presenza delle persone offese e delle rispettive figlie minori, arrivando a compiere atti di autoerotismo.

Al termine delle operazione di identificazione e redazione atti l'indagato è stato ristretto presso   la propria abitazione in regime di arresti domiciliari. 

 

Nel pomeriggio del 10.07.2020, personale del Comando Stazione Carabinieri di Castel Volturno, dava esecuzione all'ordinanza cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta di questa Procura della Repubblica, a carico del cinquantanovenne italiano

D.A.D. poiché ritenuto responsabile dei delitti ex art. 6 12-bis comma 2 e 527 comma 2 c.p., commessi in Castel Volturno (CE) tra l'agosto 2019 ed il febbraio 2020.

Nello specifico l'attività investigativa permetteva di accertare e documentare le reiterate condotte moleste poste in essere dall'indagato nei confronti di due vittime, evidenziando come lo stesso, in queste circostanze, fosse arrivato a denudarsi innanzi a loro nel mentre proferiva frasi ad evidente sfondo sessuale.

Si accertava altresì come il medesimo indagato, con più condotte nell'ambito del medesimo disegno criminoso, avesse compiuto atti osceni alla presenza delle persone offese e delle rispettive figlie minori, arrivando a compiere atti di autoerotismo.

Al termine delle operazione di identificazione e redazione atti l'indagato è stato ristretto presso   la

propria abitazione in regime di arresti domiciliari.
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.