Banner
Banner

Capua. L’ex consigliere comunale Fabio Buglione: “ Le elezioni non le ha vinte il centro sinistra ma le perse il centro destra”.

Piazza dei Giudici - Politica

fabio buglioneAnche l’ex consigliere comunale Fabio Buglione fa sentire la sua voce, in una nota apparsa sul suo profilo facebook, nel dibattito politico di fine estate accesosi a seguito della decisione di tre consiglieri comunali, Pietro Caruso, Luigi Sperino e Michele Giugno, tutti eletti in liste di supporto alla candidatura di Luca Branco alla carica di sindaco nella tornata amministrativa dello scorso 26 maggio, di aderire al movimento “Cambiamo”.
“Le varie anime del centrosinistra improvvisamente si sentono indignate, basite, stupite dinanzi alla posizione politica assunta da alcuni componenti della maggioranza, forse non si sono resi conto o meglio non riescono proprio ad ammettere di aver vinto le elezioni con i voti provenienti da candidati dichiaratamente di centrodestra, forse non si sono accorti che le elezioni non le ha vinte il centrosinistra ma le ha perse il centrodestra in quanto alcuni candidati, non condividendo il percorso poco lineare intrapreso dalla coalizione di centrodestra, hanno scelto di candidarsi in liste civiche dello schieramento opposto, ma questo non vuol dire che tali candidati abbiano snaturato le proprie origini né che abbiano aderito al partito democratico. Fu una scelta della coalizione di Branco di aprire ad altre aree politiche, a personalità del mondo professionale e ad associazioni non appartenenti al centrosinistra, pertanto adesso bisogna accettare le condizioni create e pensare ad amministrare la città considerato che ad oggi, a parte i tanti proclami, non si è visto nessun cambiamento e nessun cambio di passo da parte di questa amministrazione nella gestione della città. Successe la stessa ed identica cosa con il Sindaco Centore quando io, Gaetano Caputo, Carmela del Basso ed altri accettammo di candidarci nella lista civica del Sindaco, in una coalizione civica che vide solo nelle ultime battute l'adesione del Partito Democratico "purtroppo", ragion per cui qualcuno in modo pretestuoso diceva che eravamo diventati di centrosinistra (ma non è cosi, non lo è mai stato). Si "purtroppo" perché il Pd Capuano all'epoca si rivelò la vera spina nel fianco per il Sindaco Centore, non votando il bilancio, non risolvendo il problema sui rifiuti pur avendone la delega per più di due anni, non presenziando alle riunioni e, dulcis in fundo, causando le conseguenze che sono ben note a tutti. Credo che il Partito Democratico oggi si stia preoccupando solo di far crescere il proprio orticello facendo accordi provinciali e regionali per le prossime elezioni invece di pensare ad amministrare la città.In ogni caso auguro buon Lavoro a tutta l' Amministrazione Comunale indipendentemente dal "colore politico" ricordando che la città è in attesa di risposte concrete!”

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.