Banner
Banner

Capua. Caruso-Giugno: chiariamo ulteriormente la posizione che abbiamo di recente assunto

Piazza dei Giudici - Politica

caruso-giugnoFanno sentire la propria voce i consiglieri comunali Pietro Caruso e Michele Giugno nella querelle accesasi nelle ultime quarantotto ore a seguito della decisione di aderire, unitamente al consigliere Luigi Sperino, tutti eletti a supporto della candidatura di Luca Branco, nel movimento “Cambiamo”, che vede tra i rappresentanti a livello regionale Gianpiero Zinzi. Caruso e Giugno in una nota rimarcano sul presupposto che “la coalizione di Branco era ed è un progetto fondato sull’apertura e sulla condivisione di un programma da parte di aree non appartenenti al centro – sinistra; non solo ma la polemica secondo la quale i consiglieri comunali non siano liberi di rappresentare la propria area politica culturale è un’assurdità che rigettiamo al mittente”. Di seguito la nota.

“Interveniamo nel dibattito politico, nostro malgrado accesosi in queste ore in città, per chiarire ulteriormente la posizione che abbiamo di recente assunto. Abbiamo letto con profonda incredulità ricostruzioni davvero fuorvianti del progetto politico che ha portato all’elezione di Luca Branco Sindaco, condiviso dall’intera coalizione. Era, ed è ancora, un progetto fondato sull’apertura e sulla condivisone del programma da parte di aree politiche non appartenenti al centrosinistra. Tant’è che l’unica formazione identificabile politicamente a quest’area su cinque liste era il PD. Onestamente non credevamo ce ne fosse necessità, ma a questo punto è bene sottolineare il carattere civico e di larghe intese di questa amministrazione, circostanza ribadita anche dallo stesso sindaco quando, in qualità di candidato alla fascia tricolore, invocava l’adesione al suo programma ad ampi settori della cittadinanza al di là degli steccati politici. Rinnegare tutto questo è ipocrita e – questo sì – politicamente irresponsabile nei confronti della cittadinanza tutta. La polemica sollevata in queste ore secondo il quale i consiglieri di questa coalizione non siano liberi di rappresentare – peraltro senza alterare gli equilibri del Consiglio comunale - la propria area politica culturale è un’assurdità che noi rigettiamo al mittente. I consiglieri Caruso e Giugno si pongono l’unico obiettivo di dare un contributo qualificato all’azione amministrativa, mantenendo fede al Patto elettorale stipulato con Branco ed i cittadini, in rapporto di Leale collaborazione ove tutte le componenti abbiano pari dignità. Quanto poi alle esternazioni di terzi, ciascuno risponde alla propria coscienza e alle proprie azioni”


I Consiglieri Pietro Caruso e Michele Giugno

 

 

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.