Banner

Capua. Giugno: il polo aeronautico una delle poche opportunità per rilanciare l’occupazione.

Piazza dei Giudici - Politica

GiugnoMicheleRilanciare concrete ed incisive politiche per il lavoro e l’occupazione è la sfida più rilevante per l’amministrazione comunale. La delega sul” Polo Aeronautico” conferita a Michele Giugno va in questa direzione. Capua, infatti, può offrire alle imprese del settore aeronautico un contesto ambientale unico: realtà eccellenti (CIRA, TECNAM, CITEMA), presenza dell’aeroporto, vaste aree ancora libere e vicinanza al casello autostradale. La città ha, insomma, tutti i presupposti per potenziare il Polo, affinchè diventi attrattore di investimento e motore di occupazione.
Naturalmente l’Ente comunale non ha le leve dello sviluppo economico, tantomeno la possibilità di attivare una propria politica industriale che invece attiene al governo nazionale e a quello regionale. Saranno tuttavia tante le risorse e le soluzioni che il consigliere comunale Giugno, in accordo con l’amministrazione comunale , cercherà di mettere in campo per favorire lo sviluppo del settore aeronautico.
Innanzitutto svolgendo un’azione di facilitatore tra tutti gli attori coinvoltii, che il consigliere incontrerà nelle prossime settimane : Istituzioni, Imprese, Scuola e Università.
Cercando di migliorare i servizi, attraverso il completamento dell’opera di urbanizzazione.
Guidando una convergenza di azioni fra l’Istituto Tecnico Falco - che ha attivato il corso di costruzioni aeronautiche – e le imprese, affinché gli studenti, una volta diplomati, diventino candidati appetibili.
Altra proposta sarà quella di cedere in comodato d’uso uno dei tanti contenitori abbandonati (pensiamo al Palazzo adiacente la chiesa di S. Eligio in Piazza dei Giudici) affinché diventi sede di rappresentanza delle imprese del settore, in modo da far ‘vivere’, nel cuore della città, realtà che molti considerano estranee al tessuto sociale.

Il consigliere Giugno, nelle prossime settimane, insieme al Sindaco, contatterà anche i vertici dell’ENAC per verificare lo stato dell’arte della gara per la pista dell’aeroporto Oreste Salomone. L’attuale pista in erba verrà sostituita con una dotata di pavimentazione flessibile, lunga 1250 metri; l’intervento permetterà all’aeroporto di essere classificato 2B, con una buona capacità di volo per l’aviazione generale.

Il consigliere e tutta l’amministrazione , naturalmente, cercheranno di individuare tutte le strade percorribili che possano produrre risultati positivi per gli ex lavoratori dell'Oma Sud Sky Technologies .

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.