Banner

Capua. Capua 3 Luglio: si chiude l'era Centore. Le responsabilità vanno equamente distribuite.

Piazza dei Giudici - Politica

capua3luglioCon le dimissioni di otto consiglieri di maggioranza ed uno di opposizione, si chiude l’era Centore.
Non ci interessa, in questo momento, puntare il dito contro l’uno o contro gli altri. Quando un’esperienza amministrativa termina in modo così traumatico dopo neanche due anni e mezzo, vuol dire che qualcosa (anzi più di qualcosa) non ha funzionato e le responsabilità vanno equamente distribuite.
Per parte nostra, nonostante fossimo stati tra i più fervidi sostenitori di Centore fin dalla prima ora, non potemmo che prenderne le distanze appena un anno dopo la sua elezione, quando decidemmo la nostra uscita dalla giunta (il consigliere comunale eletto nella nostra lista, invece, decise di continuare a sostenere Centore).
Sui motivi della nostra uscita, da taluni ritenuta fin troppo prematura e frettolosa, sarebbe inutile tornare.
Quello che però è certo è che le dimissioni del nostro assessore ed il successivo (e progressivo) allontanamento dall’amministrazione di una forza politica che l’aveva fortemente sostenuta, era il sintomo di una crisi latente che, irresponsabilmente, il Sindaco prima ed i consiglieri poi, hanno colpevolmente sottovalutato e non hanno voluto affrontare.
L’uscita di scena di una delle poche forze organizzate della coalizione fu ritenuta, infatti, da una parte dei consiglieri l’occasione per ampliare i propri spazi di influenza. Dal Sindaco, invece, come suo solito, fu derubricata a vicenda politica di bassa lega.
“””Capua 3 luglio è fuori, ma il loro ex consigliere è con noi, quindi, che ce ne frega, un problema in meno!”””
Non ci si pose minimamente il problema del perché, dopo appena un anno, si era incrinato un rapporto che non era solo un rapporto politico con chi aveva creduto in questa amministrazione, ma era innanzitutto un rapporto che, attraverso le forze politiche, si manteneva tra il Sindaco ed un pezzo di Città.
Questo epilogo, ovviamente, non ci soddisfa, anzi, ci lascia con l’amaro in bocca. Quando si decise di puntare su Centore c’era la convinzione che, al di là di quanto fosse riuscita a fare un’amministrazione da lui guidata, si sarebbero gettate le basi per la costruzione di una nuova classe dirigente per la Città. Dopo questa esperienza, invece, siamo tornati indietro pure rispetto all’anno zero.
Una situazione di cui nessuno può gioire. Né chi, fino ad oggi, ha pensato di poter trarre dalla crisi perenne vantaggi per sé, né chi, sconfitto sonoramente due anni fa, può crogiolarsi solo dai fallimenti altrui ma non certo dei propri, inesistenti, meriti.

 

Com. Capua 3 Luglio

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.