Banner

Capua. Ricci: mozione a favore dei commercianti respinta dai Consiglieri di maggioranza

Piazza dei Giudici - Politica

 

RICCI MARCO4La mozione a favore dei commercianti del centro storico è stata respinta dai Consiglieri Comunali di maggioranza che sostengono il sindaco Centore, ennesimo atto di IRRESPONSABILITÀ POLITICA E AMMINISTRATIVA a danno di una categoria completamente in difficoltà.
I commercianti ci avevano chiesto il 30% di riduzione dei canoni di locazione per i locali di proprietà comunale e il 30% di riduzione della tariffa dei rifiuti per tutti i commercianti del centro storico almeno fino a quando ci sarebbe stata una ripresa economica, un aiuto CONCRETO SIGNIFICATIVO in un momento di EMERGENZA SOCIALE ED ECONOMICA.
Parliamo che su un bilancio di circa 15 mln di euro bisognava destinare una somma di 60.000 euro, quindi nulla se pensiamo che il Sindaco e gli Assessori per non combinare NULLA in 24 mesi ne sono già costati oltre 230.000 euro.
La maggioranza ha iniziato a fare il mercato delle vacche, possiamo fare il 12, il 15 etc ennesima mortificazione a una categoria già fortemente vessata e in grosse difficoltà.
Bastava approvare la mozione, dare un atto di indirizzo intanto ai dirigenti e metterli a lavorare sulla nostra richiesta, poi insieme andavamo a ragionare sulle fattibilità, ma evidentemente è più importante spendere i soldi per cose INUTILI come i paletti che non hanno alcun senso.
In Consiglio Comunale i consiglieri che sostengono il Sindaco Centore, hanno votato come il loro Sindaco cioè NO a ridurre i canoni di locazione e la tariffa sui rifiuti per tutti i commercianti del centro storico, motivando il NO con le ennesime bugie alle quali ci hanno abituato da oltre 2 anni, “della serie ci stiamo lavorando, non abbiamo i soldi bla bla bla,” però guarda un po' i soldi per comprare i paletti/ birilli li hanno trovati, sono così utili che sono ubicati nel piazzale del comune senza alcuna utilità, questo la dice lunga su come questa amministrazione sappia programmare le proprie spese e soprattutto come il Sindaco racconta nei suoi comunicati fesserie politiche ai cittadini, giustificando la sua latitanza amministrativa e la sua incapacità politica dietro al dissesto che ormai è anche superato se si guardano i saldi di cassa e non certo per merito di Centore,oppure dietro alle precedenti amministrazioni, infatti non esiste agli atti alcun atto politico ma solo atti tecnico finanziari che anche senza un'Amministrazione politica si sarebbero prodotti. Il Sindaco Centore e i Consiglieri Comunali hanno ritenuto comprare i paletti che a nulla servono spendendo oltre 10 mila euro quando in campagna elettorale avevano promesso di togliere quelli esistenti. PINOCCHI!!
Dovevano togliere le ecoballe nel frascale e invece oltre alle ecoballe hanno regalato ai nostri amici del frascale anche la tassa sui rifiuti come ristoro per aver “ ospitato le ecoballe”,dovevano riscuotere i tributi internalizzando il servizio ed eliminando la IAP, invece li hanno affidati all' agenzia dell' entrate ex Equitalia,le strade sono piene di erbacce, di rifiuti, piazze abbandonate, statue vandalizzate, periferie abbandonate al loro destino, progetti e lavori precedenti tutti bloccati, giostrine a s Angelo scomparse, sosta selvaggia,scarichi fognari nel fiume e nelle campagne, strade colabrodo, aumento tasse, assenza di controllo su tutto, questa è ordinaria amministrazione Sindaco ma cosa c'entra il passato se lei non è ADATTO a fare il Sindaco, lo dimostra il fatto stesso che
l'hanno abbandonata gli stessi uomini che lei ha scelto per la sua giunta.
Un'amministrazione INUTILE, dove addirittura gli Assessori sono scappati via, avendo conosciuto la BARCA in cui stavano navigando, eppure prendevano lo stipendio e sono andati via, quindi figuriamoci come sia GRAVE e ormai PATOLOGICA la situazione. Ma a Centore e ai suoi Consiglieri dei problemi della città non interessa nulla, a lui interessa solo restare incollato a quella poltrona e portarsi a casa la sua indennità IMMERITATA come lo stesso Consiglio Comunale compreso i suoi Consiglieri hanno pubblicamente approvato, votando mesi fa per la nostra mozione contro gli stipendi di Centore e della sua giunta completamente INETTA E INCAPACE di Amministrare, infatti le dimissioni di 9 assessori in due anni ne sono la conferma.
IL CONSIGLIO GLI HA DETTO NON MERITI LO STIPENDIO E NEPPURE ALLORA IL SINDACO SI È DIMESSO.
Qualsiasi Sindaco davanti a tante umiliazioni politiche e amministrative con garbo e educazione si sarebbe dimesso dopo 6 mesi, ma lui e i consiglieri continuano a giocare con le poltroncine della serie l'importante è non dimettersi, ma per i Capuani le loro dimissioni sono avvenute da tempo, ormai la nascita di tanti comitati cittadini per risolvere i problemi dei loro quartieri, la petizione popolare messa in campo da una parte dei commercianti per dire al Sindaco e ai Consiglieri di andare a casa, sono segnali di una REPULSIONE e di una forte BOCCIATURA di questa Amministrazione.
La cosa che fa più ridere è che i Consiglieri di maggioranza per le strade cittadine sul totale abbandono della città danno la colpa a Centore come se loro vivessero su Marte, se Centore è ancora il Sindaco di questa città è perché i Consiglieri Comunali lo sostengono e non lo sfiduciano, ciò significa che tutti i consiglieri di Maggioranza APPROVANO il modo di Amministrare di Centore, senza se e senza ma, altro che interesse per i problemi della città siamo pronti a dimostrare come alcuni consiglieri dei problemi della città non se ne fregano nulla ma sono lì per tante altre “ cose” .

Ai commercianti la mia solidarietà, ma ricordate che non siete soli, a breve questo INCUBO finirà, ritornerete protagonisti e la vostra VOCE sarà ASCOLTATA e non solo la vostra.

 

Comunicato Cons. Ricci

 

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.