Questione bilancio: la posizione di Sinistra Italiana Capua in una lunga nota

Piazza dei Giudici - Politica

Sinistra Italiana SimboloLa situazione economica del Comune di Capua è, purtroppo, questione nota di vecchia data. Ho ritrovato uno scambio di messaggi con Adolfo Villani, risalente al maggio2011, in piena campagna elettorale. Avevamo chiesto aiuto ad Adolfo per capire la situazione debitoria del Comune, la scellerata gestione delle finanze e i reali pericoli cui si andava incontro. Ricordo sere in cui presi appunti per redigere un documento informativo per la città che si apprestava a votare di lì a poco: è la foto che vedete allegata.

 

 

Grazie ad Adolfo spiegavamo in poche parole e in maniera chiara come venivano gestite le finanze del Comune da Antropoli. Il 6 Maggio 2011 Antonio Gucchierato dichiarava già ai giornali: "Così rischiamo il dissesto". (Qua il link per vederlo ---> https://www.facebook.com/capuabenecomune/videos/1560017197579021/. Tutti sanno come andarono, poi, quelle elezioni. Non contenti, nel luglio2011, nel corso della festa "SEL è FUORI", invitammo ancora Adolfo a piazza de Renzis. Insieme a Tonino e a Giorgio, armati di proiettore e numeri alla mano, provammo ANCORA a spiegare la gestione delle finanze.

 

Il 7 novembre 2012, un bilancio lacrime e sangue viene approvato dalla maggioranza Antropoli con l'unico voto contrario di Pasquale Frattasi e l'astensione di Tonino Gucchierato che dichiarava "illegittimi" gli allegati. Qua per rinfrescare la memoria: http://www.paesenews.it/?p=10947. L'11 dicembre 2012 affermiamo, a una voce come centrosinistra: "Un bilancio finanziario 2011 che si chiude con oltre 5 milioni di debiti, ma noi temiamo che la cifra sia ben superiore". Qua il link ----> http://www.paesenews.it/?p=13068. E ancora, "quando nell'autunno del 2012 proponemmo alla maggioranza consiliare di aderire subito, prima che fosse troppo tardi, alla legge salva dissesto che definimmo "medicina amara", per evitare il "veleno" del dissesto, fummo accusati di fare terrorismo psicologico nella città". Link ---> http://www.vocenuova.tv/news/012-capua-i-consiglieri-comunali-frattesi-e-gucchierato-intervengo-su.html. Insomma, la situazione del Comune di Capua era così adamantina nella sua fatalità, che anche nella campagna elettorale dello scorso anno dicevamo cose impopolari, a differenza di altri.

 

Oggi, come saltati fuori dal cilindro, ecco gli 800.000 euro di debiti. Mi tocca ripetermi: in questi sei anni, quando eravamo derisi e tacciati di terrorismo psicologico, dove eravate? Potrei dire, (vinco facile): Ve lo avevamo detto. Ma cui prodest? Non giova a me, non giova a voi, non giova alla città. Ma adesso basta. Basta giocare agli struzzi con la testa sotto la sabbia. Basta chiamare in causa la fattoria degli animali a turno per screditare gli avversari politici, basta mugulare in consiglio comunale e fare il leone da tastiera su Facebook. Basta richiamare i disastri passati come se si scoprissero oggi. Chi si candida a cambiare le cose sa che deve proporre soluzioni alternative diverse da "Non é mica colpa nostra!"

 

Con onestà politica ci si riconosca che siamo sempre stati dalla stessa parte, che il nostro lavoro lo abbiamo fatto, che forse, e dico forse, avevamo ragione. E con la stessa onestà si cerchi aiuto per uscire dalle sabbie mobili in cui sta sprofondando la città. Non da ieri, si badi bene, ma da anni.

 

Sinistra Italiana Capua

 

 documento informativo bilancio2011

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.