Brutta tegola sul Museo Campano.Il consigliere Chillemi attacca il centrosinistra

Piazza dei Giudici - Politica

CHILLEMI GIUSEPPEDopo la decisione del presidente della Regione, Enzo De Luca, di porre la fiducia sull'approvazione del bilancio, pare per evitare lungaggini, crollano le già esigue speranze di salvare il Museo Campano di Capua. Questo perché nell'atto, la cui approvazione è prevista per domani, sono scomparsi i 200mila euro necessari al sostentamento della struttura e per cui il consigliere di centrodestra - Zinzi - e diversi consiglieri di centrosinistra - Bosco, Sgambato, Oliviero, Piscitelli, Graziano - si sono battuti negli ultimi tempi e lo stesso Governatore aveva assunto un preciso impegno. Per essere precisi fu Zinzi il primo firmatario della mozione a favore del Museo Campano e poi seguì l'adesione dei Consiglieri di centrosinistra menzionati. Non aderirono il consigliere del centrodestra Grimaldi e quello del M5S Viglione. Ovviamente stiamo parlando di Consiglieri regionali eletti in provincia di Caserta.

 

A tal proposito il consigliere comunale e capogruppo di Forza Capua, nonché candidato a sindaco, avv. Giuseppe Chillemi, si è così espresso: "Sono letteralmente basito per quanto ho appreso nelle ultime ore. Da cittadino e politico capuano non riesco proprio a capacitarmi e ad accettare questo ennesimo atto di spoliazione ai danni della nostra città, che sta avvenendo sotto gli occhi di tutti, per volere del centrosinistra regionale e con l'immobilismo dell'Amministrazione comunale. Eliminare il finanziamento regionale, che mantiene in vita il nostro Museo, è un atto sconsiderato del governatore De Luca. Dove sono finiti i buoni propositi dei Consiglieri regionali casertani di maggioranza? Se i risultati sono questi c'è da essere molto preoccupati. E tutto sta accadendo con l'assordante silenzio del sindaco Centore e dell'attuale Amministrazione comunale di centrosinistra. Se fossi il Primo cittadino di Capua mi opporrei con grande decisione all'ennesima scelta nefasta per la mia città, agirei nelle sedi istituzionali ed indirei una manifestazione popolare di dissenso. Non possiamo permetterci il lusso di perdere, dopo l'Ospedale, anche il Museo Campano. Nei prossimi giorni mi attivero', insieme agli altri consiglieri di Forza Capua, per avviare una battaglia politica senza quartiere a difesa del Museo e non solo.

 

Da un po' di giorni, infatti, sta girando una strana voce su un possibile trasferimento del 17esimo Reggimento Acqui, che ora ha sede nella Caserma O.Salomone di Capua, nella città di Cassino. Anche su questo argomento, qualora la voce si trasformasse in notizia concreta, faremo una battaglia politica. Concludo con un doveroso passaggio sull'Amministrazione comunale guidata dal dottor Centore. Ci avevano raccontato la storiella sulla 'Capua risorta', ma in dieci mesi ho sentito solo tante scuse e accuse sul passato e sul dissesto; concretamente il nulla amministrativo: sia per la straordinaria che per l'ordinaria amministrazione. Il dissesto non può più rappresentare un alibi per rimanere in una condizione di stallo amministrativo. Capua non sta risorgendo e continua ad essere piena di 'monnezza'. Ci hanno accusato di non essere riusciti a far funzionare la raccolta differenziata. E ora che ci sono loro cosa è cambiato? Assolutamente nulla!".

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.