Gianluca Di Agresti (Sel): i paletti, la scelta più scellerata della passata amministrazione

Piazza dei Giudici - Politica

DI AGRESTI GIANLUCAGianluca Di Agresti segretario politico Capuano del SEL ad alcune nostre domande ci risponde così.

Questione rifugiati. "Siamo per l'accoglienza e l'ospitalità così come prescrive la legge. I rifugiati sono esseri umani innanzitutto, bisognerebbe dirlo a chi in questi giorni sta mettendo in campo una propaganda di stampo razzista. La nuova amministrazione comunale avrebbe dovuto convocare un consiglio comunale per ragioni di opportunità politica, informando la cittadinanza. Così non ha fatto altro che alimentare quella sete di xenofobia che pervade tutto il nostro paese. Il centro destra farebbe meglio a tacere su un tema così delicato. I rifugiati fuggono da una guerra che molto spesso viene scatenata per questioni economiche dalle potenze mondiali. Agli italiani si pensa con politiche sociali serie e con il rilancio del lavoro".

 

Questione bilancio. "Noi di sinistra ecologia e libertà attraverso il nostro ex candidato sindaco fummo i primi nel 2011 a denunciare una politica di sprechi che ha indebitato l'ente causando nel 2013 la dichiarazione di dissesto. Presentammo proposte per scongiurare questa vera e propria iattura per i cittadini che sono costretti a pagare i debiti contratti dalle vecchie amministrazioni. Tocca a questa risanare i conti. Se si aprirà un confronto sano tra forze di maggioranza e opposizione in nome della dialettica democratica non ci sottrarremo. Ci sono in gioco gli interessi della città di Capua".

 

La giunta tecnica. "Per me ogni giunta e ogni governo è il frutto di una sintesi politica. Il nuovo sindaco ha vinto le elezioni al primo turno con una coalizione molto ampia. Sono state premiate quelle forze politiche più determinanti. Chi in campagna elettorale ha giocato a fare il fenomeno è rimasto fuori dal governo cittadino. Adesso ci aspettiamo proposte che vadano nel senso dell'equita e della giustizia sociale".

I paletti? Un progetto scellerato targato centrodestra. Nel 2014 raccogliemmo 2000 firme con Capua bene comune. Ora chi vuole rimuoverli non sa che quest'operazione richiede tempo e danaro. Ci sono altre priorità come il rifacimento di alcune strade, la cura del verde pubblico e auspicherei una maggiore attenzione per le periferie, soprattutto laddove si annidano sacche di povertà vecchie e nuove. Se l'amministrazione comunale metterà in campo proposte convincenti le valuteremo nel pieno rispetto dei ruoli. Capua bene comune ed il suo candidato sindaco Pasquale Frattasi è stata votata da un capuano su dieci. Rappresenta una parte importante della città ed agirà sempre per tutelare tutti i cittadini di Capua, in maniera particolare i più deboli".

Ringraziamo il politico capuano per la sua gentilissima disponibilità.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.