Capua: I consiglieri comunali di opposizione farebbero bene a stare zitti, loro hanno rovinato Capua ed ora trovano sfogo solo nella critica distruttiva che continuerà a non far bene alla città

Piazza dei Giudici - Politica

centore 7Pubblichiamo integralmente quanto pervenutoci da un comitato civico cittadino  che ci chiede espressamente di intitolare il pezzo esattamente con le testuali loro parole. Mentre di seguito le dichiarazioni di alcuni componenti del comitato che si dicano disgustati e seccati dagli sterili ed inutili attacchi al nuovo Sindaco di Capua da parte di alcuni ex  consiglieri di maggioranza nella passata amministrazione ed ora tra i banchi della minoranza. Signora Letizia:“Ma perché questi consiglieri d’opposizione non si stanno zitti ,che fanno più bella figura ,hanno rovinato Capua e mo’ parlano anche  ,io sono sconcertata dalle idiozie che leggo sulla faccenda immigrati. Vi è gioco facile, da parte di quanti stanno usando in modo strumentale e paradossale la questione immigrati a Capua, chiedo a quanti stanno protestando, se sono disposti in coerenza a non nascondere dietro proteste insulse i propri interessi, magari leciti e legittimi!”Signor Mario:“Il problema non sonno quelli che dovono venire, ma quelli che gia ci sono a Capua, facciamo finta di non vederli per non affrontare il problema, io non sono contro gli Immigrati, ma le autorità li devono gestire, diritti e doveri come gli italiani , invece fanno quello che vogliono , e qualcuno ci specula .”Signor Luigi:“Purtroppo, e non lo dico in difesa di chi delinque, siamo abituati ad occupare abusivamente case, a non pagare le tasse, a sporcare la città, a posteggiare senza pagare il grattino, a farci levare le multe da chi conosciamo ma a non fare nulla per non prenderle, a buttare la spazzatura mista dalla macchina,a farci rubare da ladri o più o meno spudoratamente, a sopraffare il prossimo in qualsiasi occasione e potrei continuare un altro bel po'. Siamo abituati a tutto questo ma perché lo facciamo noi e quindi è tutto ok. Inaccettabile se lo fanno gli IMMIGRATI. Ribadisco ancora che NO, NON GIUSTIFICO CHI DELINQUE, e sarebbe giusto e bello se la macchina legale si muovesse bene. Ma intanto dare il buon esempio e ritornare ai Capuani  che si era fino a 20 anni fa non sarebbe male. Perché 20 anni fa con il saper campare, con la cordialità che contraddistingueva questo popolo, con la bontà d'animo l'integrazione non solo è stata facile ma anche di buon esempio.  La mia collera è vedere la deriva di questa popolazione che critica tutto e tutti e mai se stessa, mettendosi a paragone sempre coi peggiori, con cui è facile vincere a mani basse, e mai con i migliori per poter crescere. Ecco: guardate ai nonni e ai genitori che sono meglio di certo degli esempi che abbiamo in giro oggi. E vi informo che esistono dei doveri morali per ogni cittadino: se vedete qualcosa che non va, che è illegale, denunciate la cosa alle autorità competenti è inutile venire qua a dire che si fa finta di non vedere: è una scelta coprirsi gli occhi. A me lo hanno detto più volte: perché non ti fai i fatti tuoi? Io ho sempre risposto che i fatti propri li hanno fatti tutti ed ora è il momento di farsi i fatti comuni, per tutti.”Da quanto sopra riportato si evince con molta chiarezza che il popolo Capuano anche quelli che per motivi di correttezza dovuta a legami di parentela  non hanno votato il Generale Centore ,ma hanno estrema fiducia nella sua figura di persona perbene ,onesto e sincero,capace di  far risorgere la regina del Volturno.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.