CAPUA – FRATTASI: ” L’Elmo di Ettore Fieramosca: un’occasione mancata per Capua”

Piazza dei Giudici - Politica

 

frattasi 250516C'è un minimo comune denominatore che accomuna le “grandi opere" della amministrazione Antropoli: restano per anni incompiute, tra calcinacci e transenne, trasformando Capua in un cantiere a cielo aperto, ma trovano finalmente compimento a ridosso delle elezioni. "C'è questo modus operandi che sembra voler prendere in giro i cittadini - affermano da Capua Bene Comune - come se l'inaugurazione di un singolo sito possa salvare tutto il resto. E il resto è deprimente. È stato così per il primo mandato, durante il quale ci si affrettò a completare rotonde, piazze e fontane tra Capua e Sant’Angelo in Formis, e tentano di farlo anche oggi, con le panchine e le aiuole della Riviera Casilina, o con la zona fronte strada del parcheggio di piazza Umberto I”.
"Non vogliamo fare polemica a tutti i costi, ma solo ricordare a chi vanta dieci anni di successi, che nel 2011 fu dichiarato che l'Elmo di Ettore Fieramosca, l’opera dell’artista capuano Arturo Casanova in mostra alla Biennale di Venezia, sarebbe arrivato a Capua entro Natale di quell’anno: è chiaro che quella fu una promessa vana".
Per Pasquale Frattasi, consigliere uscente di opposizione, il tema delle opere pubbliche si collega a doppio filo a quello dell’urbanistica: “Quello che questa amministrazione ha fatto e continua a fare è ignorare l'urbanistica comunale. Noi di Capua Bene Comune abbiamo una idea precisa per l'ambiente e per lo spazio della nostra città. Ben vengano nuove opere d'arte, ma nulla è stato fatto per ridare decoro e dignità a quelle che già abbiamo. Nostro obiettivo sarà avere cura della fisionomia naturale della città, liberare gli spazi e renderli agibili e sicuri per tutti. Vanno fatte delle scelte, innanzitutto: decongestionare il traffico con piste ciclabili sicure e itinerari che attraversino i luoghi d’interesse culturale, ma anche il recupero degli spazi verdi, come la Villa Comunale, e la riqualificazione degli immobili inoccupati del centro storico”.
“Pensiamo, infatti – aggiunge il candidato sindaco del centrosinistra – che il primo turista di Capua deve essere il cittadino stesso: va ripristinato un trasporto pubblico che colleghi le zone residenziali e periferiche al centro. La nostra idea di città vuole partire dall'ordinario, perché è questo che manca."
Frattasi denuncia inoltre il grave ritardo nello sviluppo del progetto Infopoint: “Un progetto meritorio, il Fieramosca Infopoint Monument, che se realizzato nei tempi previsti, avrebbe qualificato il turismo culturale di Capua. Lo si è, invece, tenuto fermo e incompleto per anni, destinandone il completamento, con buona probabilità ridimensionato rispetto al disegno originale, a qualche giorno prima dell’appuntamento elettorale del 5 giugno.”
In questo modo, un progetto culturale meritorio è stato derubricato a mera operazione elettorale. Un’occasione mancata per la cittadinanza tutta.

 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.