Banner

CAPUA – FRATTASI: ” L’Elmo di Ettore Fieramosca: un’occasione mancata per Capua”

Piazza dei Giudici - Politica

 

frattasi 250516C'è un minimo comune denominatore che accomuna le “grandi opere" della amministrazione Antropoli: restano per anni incompiute, tra calcinacci e transenne, trasformando Capua in un cantiere a cielo aperto, ma trovano finalmente compimento a ridosso delle elezioni. "C'è questo modus operandi che sembra voler prendere in giro i cittadini - affermano da Capua Bene Comune - come se l'inaugurazione di un singolo sito possa salvare tutto il resto. E il resto è deprimente. È stato così per il primo mandato, durante il quale ci si affrettò a completare rotonde, piazze e fontane tra Capua e Sant’Angelo in Formis, e tentano di farlo anche oggi, con le panchine e le aiuole della Riviera Casilina, o con la zona fronte strada del parcheggio di piazza Umberto I”.
"Non vogliamo fare polemica a tutti i costi, ma solo ricordare a chi vanta dieci anni di successi, che nel 2011 fu dichiarato che l'Elmo di Ettore Fieramosca, l’opera dell’artista capuano Arturo Casanova in mostra alla Biennale di Venezia, sarebbe arrivato a Capua entro Natale di quell’anno: è chiaro che quella fu una promessa vana".
Per Pasquale Frattasi, consigliere uscente di opposizione, il tema delle opere pubbliche si collega a doppio filo a quello dell’urbanistica: “Quello che questa amministrazione ha fatto e continua a fare è ignorare l'urbanistica comunale. Noi di Capua Bene Comune abbiamo una idea precisa per l'ambiente e per lo spazio della nostra città. Ben vengano nuove opere d'arte, ma nulla è stato fatto per ridare decoro e dignità a quelle che già abbiamo. Nostro obiettivo sarà avere cura della fisionomia naturale della città, liberare gli spazi e renderli agibili e sicuri per tutti. Vanno fatte delle scelte, innanzitutto: decongestionare il traffico con piste ciclabili sicure e itinerari che attraversino i luoghi d’interesse culturale, ma anche il recupero degli spazi verdi, come la Villa Comunale, e la riqualificazione degli immobili inoccupati del centro storico”.
“Pensiamo, infatti – aggiunge il candidato sindaco del centrosinistra – che il primo turista di Capua deve essere il cittadino stesso: va ripristinato un trasporto pubblico che colleghi le zone residenziali e periferiche al centro. La nostra idea di città vuole partire dall'ordinario, perché è questo che manca."
Frattasi denuncia inoltre il grave ritardo nello sviluppo del progetto Infopoint: “Un progetto meritorio, il Fieramosca Infopoint Monument, che se realizzato nei tempi previsti, avrebbe qualificato il turismo culturale di Capua. Lo si è, invece, tenuto fermo e incompleto per anni, destinandone il completamento, con buona probabilità ridimensionato rispetto al disegno originale, a qualche giorno prima dell’appuntamento elettorale del 5 giugno.”
In questo modo, un progetto culturale meritorio è stato derubricato a mera operazione elettorale. Un’occasione mancata per la cittadinanza tutta.

 

Banner
 
Banner

Il sondaggio di questo mese...

Le dimissioni presentate dal sindaco diventano efficaci ed irrevocabili trascorso il termine di 20 giorni dalla loro presentazione. Pensate che il sindaco Centore ritornerà sui suoi passi?

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.