L'unione di tre schieramenti a sostegno della candidatura a sindaco di Pasquale Frattasi

Piazza dei Giudici - Politica

 

FRATTASI PASQUALELa nostra città è stata vittima di quindici anni di devastante amministrazione di centrodestra. Dal dissesto finanziario, il cui rischio si appalesava, ormai, da anni, alla mancata approvazione del PUC, piuttosto che la pessima e costosissima, per i cittadini, gestione dei rifiuti o le vessazioni subite dall’inconsistente, inutile e dannosa IAP e potremmo, così, continuare.
Negli ultimi cinque anni abbiamo cercato, attraversi i nostri Consiglieri Comunali di riferimento (da subito con il solo Gucchierato e, immediatamente dopo anche Frattasi), non solo di contrastare le nefaste scelte amministrative ma, anche, di proporre soluzioni alternative frutto, soprattutto, di una diversa visione del futuro della Città. Col passare degli anni e l’arrivo all’opposizione di altri consiglieri, abbiamo condiviso la scelta, pur difficile, dei nostri rappresentanti istituzionali di cercare la massima condivisione di tutta l’opposizione per iniziare a creare, partendo dai contenuti, un’unità di base per una possibile coalizione alternativa all’amministrazione in carica.
Proprio partendo dai Consiglieri di opposizione e da un progetto di Città condiviso, abbiamo, con forza, determinazione e convinzione, spinto e contribuito al tentativo di coinvolgere, con pari dignità, altre associazioni, movimenti e partiti di centrosinistra che, oltre a condividere i punti progettuali, concordassero, anche, su un serio e fattibile programma amministrativo oltre che sulla necessaria individuazione di caratteristiche e criteri condivisi per l’individuazione di un candidato sindaco garante non solo del rispetto programmatico ma, anche, di ogni singola componente, condizione, più che necessaria, indispensabile, in una coalizione così ampia e plurale.

Alla stesura degli approfonditi temi programmatici abbiamo dato, fino in fondo, il nostro contributo convinto e positivo, cosa che da tutti ci è stata riconosciuta.

Per quanto attiene, invece, l’individuazione del candidato sindaco/garante, abbiamo sempre sostenuto la nostra contrarietà sia a primarie generiche, che in più parti d’Italia si sono verificate non solo inefficaci ma, addirittura, dannose, sia a nominativi calati dall’alto che non avessero una caratteristica, per noi, fondamentale: l’essere stato impegnato nelle istituzioni, nei partiti, nelle associazioni, nella società civile nel contrasto alle scellerate politiche amministrative contribuendo, così, a creare i presupposti per il riscatto e la rinascita di Capua. Altra priorità ci è sembrata essere la necessità di un profondo rinnovamento che potesse valorizzare le tante e adeguate competenze di una nuova generazione di amministratori. Il primo e più convinto sostenitore di questa idea è stato proprio il nostro consigliere e candidato sindaco uscente, Antonio Gucchierato, persuaso della necessità, non di abbandonare ma, di sostenere, con convinzione, il rinnovamento a vantaggio di una generazione che, altrove, governa stati e nazioni e che, nella nostra Città, non può continuare a essere mortificata.
Le scelte compiute da altri, purtroppo, vanno nella direzione diametralmente opposta alle idee che, ormai da anni, andiamo sostenendo.
Noi, come cinque anni fa, ci assumiamo l’onere di offrire alla città un’alternativa diversa, basata certamente sulla legalità, la trasparenza e la competenza ma anche sul rinnovamento che chiuda definitivamente un modo completamente negativo di amministrare e fare politica. Ci collochiamo fuori dalla logica di gruppi che si combattono e si alleano secondo le varie convenienze, che ritengono la politica appannaggio di poche elite autoreferenziali in grado, comunque, di fare squadra trasversalmente ogni qualvolta sentono minacciata quella che ritengono una loro esclusiva prerogativa: la gestione del potere.

E’ per tutto ciò che saremo presenti nella prossima tornata elettorale a sostegno della candidatura a sindaco del dott. Pasquale Frattasi che, a nostro avviso, rappresenta meglio di chiunque altro la reale possibilità di coniugare rinnovamento, competenza , forte senso della legalità e che, negli ultimi cinque anni, ha dimostrato nei fatti di interpretare la Politica, quella con la P maiuscola, con autentico e disinteressato spirito di servizio. Con lo stesso spirito invitiamo associazioni, movimenti, gruppi o singoli cittadini a unirsi a noi, sempre con pari dignità, per contribuire, tutti insieme, a realizzare quella che per Capua sarebbe un’autentica rivoluzione civile e democratica portando al governo della città la cittadinanza attiva.
Lunedì 11 aprile 2016, alle ore 11,30, terremo una conferenza stampa per meglio illustrare le motivazioni della nostra scelta.

 

Capua Bene Comune – S.E.L/Sinistra Italiana – P.R.C – Rinnovamento Capuano

 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.