Capua. Ricci contro i paletti. Missiva inviata al Comandante P.M. Ventriglia per la terza volta.

Piazza dei Giudici - Politica

 

RICCI MARCOIl mio NO ai paletti rimane sempre, afferma Ricci. Sono mesi -continua dicendo- che tento di scrivere al Comandante della municipale, senza ricevere alcun riscontro in merito.

Ecco la nuova missiva inviata questa mattina:

 

"Egregio Comandante, considerato il numero di contenziosi generati dalla presenza dei "paletti" posizionati lungo diverse strade del centro storico, considerata la tipologia delle strade del centro storico, strette e sinuose su cui essi sono stati posizionati, considerato che la modalità con cui e' avvenuto il loro posizionamento su molte strade ha creato non poche difficoltà agli automobilisti a immettersi su strade adiacenti, considerata la dimensione degli stessi, bassi ed estremamente pericolosi per i pedoni soprattutto per le persone anziane e i bambini, Le chiedo così come previsto dall'art. 43 d.lgs. 267/2000
un suo parere in merito alla pericolosità e idoneità dei "paletti" ai sensi dell'art. 42 del codice della strada, in particolare modo quanto citato dal comma 5, così come di seguito riportato:

DECRETO PRESIDENTE REPUBBLICA N. 495 DEL 16/12/1992 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE E DI ATTUAZIONE DEL NUOVO CODICE DELLA STRADA

articolo 180: Dissuasori di sosta (Art. 42 C.d.S.)

1. I dissuasori di sosta sono dispositivi stradali atti ad impedire la sosta di veicoli in aree o zone determinate. Essi possono essere utilizzati per costituire un impedimento materiale alla sosta abusiva.

2. Tali dispositivi devono armonizzarsi con gli arredi stradali e assolvere anche a funzioni accessorie quali la delimitazione di zone pedonali, aree di parcheggio riservate, zone verdi, aiuole e spazi riservati per altri usi.

3. Nella funzione di arredo stradale i dissuasori sono di tipologie diverse tra le quali l'ente proprietario della strada può individuare quelle più confacenti alle singole specifiche necessità, alle tradizioni locali e all'ambiente urbano.

4. I dissuasori assumono forma di pali, paletti, colonne a blocchi, cordolature, cordoni ed anche cassonetti e fioriere ancorché integrati con altri sistemi di arredo. I dissuasori devono esercitare un'azione di reale impedimento al transito sia come altezza sul piano viabile sia come spaziamento tra un elemento e l'altro, se trattasi di componenti singoli disposti lungo un perimetro.

5. I dissuasori possono essere di qualunque materiale: calcestruzzo, ferro, ghisa, alluminio, legno o plastica a fiamma autoestinguente. Devono essere visibili e non devono, per forma od altre caratteristiche, creare pericolo ai pedoni e, in particolare, ai bambini.

6. I dissuasori di sosta devono essere autorizzati dal Ministero dei lavori pubblici - Ispettorato generale per la circolazione e la sicurezza stradale e posti in opera previa ordinanza dell'ente proprietario della strada.

Per i motivi su citati le chiedo rapidamente una risposta".


Il Consigliere Comunale
dott. Marco Ricci

 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.