Capua. Frattasi: L'Amministrazione Comunale e la gestione dei tributi. Ennesimo fallimento di una serie infinita di disatri

Piazza dei Giudici - Politica

FRATTASI PASQUALESiamo costretti per l'ennesima volta ad intervenire sulla questione tributi locali del Comune di Capua. Sono nuovamente in atto, nell'imbarazzante e gravissimo silenzio dell'Amministrazione comunale, numerose emissioni di avvisi di accertamento e ingiunzioni fiscali che necessitano quanto meno di un'accurata verifica finalizzata a scongiurare errori niente affatto remoti o fisiologici.
Non è la prima volta che accade, come non è la prima volta che l'Amministrazione attua un assordante silenzio, sottraendosi totalmente e colpevolmente ai suoi compiti di vigilanza e controllo. Più volte sollecitati, gli amministratori hanno sempre attuato un comportamento passivo, non preoccupandosi minimamente degli innumerevoli disagi che hanno subito e continuano a subire tantissimi cittadini, costretti a spiegazioni che dovrebbero già essere in possesso dell'Ente e del Concessionario. Il tutto senza considerare "eventuali" pagamenti fatti in buona fede da qualche cittadino e non dovuti! Per amore di verità, l'Amministrazione una cosa l'ha fatta: poco prima delle elezioni regionali, di fronte ad una cittadinanza giustamente esasperata, ha prodotto un comunicato di facciata, tentando di gettare fumo negli occhi alla cittadinanza e confidando in un atteggiamento benevolo nel segreto delle urne. Peccato (per loro) che non gli è andata bene, nonostante qualcuno, in quel periodo, già si atteggiava a sicuro assessore regionale alla Sanità. Che miseria!
Le fattispecie di errore sono più di una, e la probabilità di incorrere in un avviso o in una ingiunzione errata è elevata.
Riporto come esempio un caso su tutti, di estrema chiarezza: nel 2008 una legge nazionale ha abolito l'ICI sull'abitazione principale e pertinenze. Basterebbe, da parte loro, il compimento di elementari verifiche per evitare l'emissione di avvisi di accertamento a raffica ed errati. Emettere avvisi di accertamento e ingiunzioni fiscali per fattispecie del genere è un comportamento molto grave, rasenta la negligenza!
Mi permetto di ricordare un'altra tristissima vicenda sempre legata alla gestione dei tributi, relativa all'incredibile diffida che il Concessionario recapitò, per il tramite del Sindaco, all'ottimo Antonio Gucchierato, "colpevole" di lavorare all'attivazione dei competenti uffici comunali di fronte ai recenti e genericissimi "avvisi di (s)cortesia" recapitati in maniera identica e indiscriminata a tutti. Un episodio che registrò un assordante silenzio del Sindaco e della maggioranza che lo sostiene, che invece avrebbero dovuto prendere le difese del collega consigliere.


Alcune richieste.

1) Ci facessero il piacere di non venirci a raccontare la storiella che numerosi avvisi di accertamento si sono rivelati giusti. Ciò non cambierebbe di una virgola il grave problema che la cittadinanza sta vivendo, in quanto non è giustificabile l'emissione di avvisi di accertamento errati per produrne alcuni corretti.

2) Ci facessero l'ulteriore piacere di non raccontarci che il cittadino può recarsi presso gli uffici del Concessionario e risolvere il problema. Il cittadino deve risolvere problemi reali e non problemi creati negligentemente da un'Amministrazione disastrosa. Tra l'altro ricordo che i locali del Concessionario sono angusti, senza accesso per i diversamente abili, privi della necessaria privacy, con giorni e orari di apertura insufficienti, ecc. ecc.
Rivolgo, non da ultimo, un invito ai dirigenti comunali preposti al controllo, affinché intensifichino la loro attività e riscontrino tutte le problematiche che il sottoscritto e altri colleghi consiglieri più volte hanno sottoposto alla loro attenzione, finanche accompagnandoli sul posto per rendersi conto da vicino!


Di fronte a tutto ciò, per la gravità della situazione, continueremo nell'impegno e, tra l'altro, organizzeremo un'ennesima e prossima iniziativa pubblica sul tema, che confidiamo possa trovare il favore di un'ampia parte della cittadinanza, al fine di giungere, già nell'immediato, all'adozione degli opportuni provvedimenti per una diversa e migliore politica di gestione dei tributi locali.

 

Pasquale Frattasi, Capua Bene Comune

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.