Capua. Regionali. Buglione: "I motivi di una scelta"

Piazza dei Giudici - Politica

BUGLIONE FABIOPerché ha scelto di candidarsi e affrontare una competizione molto difficile?
Ho deciso di affrontare questa nuova sfida così difficile e importante, spinto dalla grande passione che negli ultimi quattro anni ho messo nel mio impegno politico in qualità di assessore prima e di consigliere poi al cOmune di Capua. La passione vera, l'amore che mi lega alla mia terra, la dedizione, l'impegno disinteressato e la costante capacità di ascolto con cui ho svolto i compiti di amministratore pubblico, mi consentono di poter offrire la mia candidatura con la trasparenza e la correttezza che mi hanno sempre contraddistinto e nella speranza di riportare Caserta e provincia al centro dell'attenzione della regione.
Terra di Lavoro, Terra di emergenze, soprattutto ambientali. Quale futuro per questo territorio?
E' arrivato il momento di ripartire, il momento trasformare la "terra dei fuochi" in quanto, dopo anni di silenzi, soprusi, sfruttamenti, degrado, la nostra Regione deve rifiorire, rinascere, rigenerarsi. Nonostante vicissitudini personali che mi avrebbero dovuto indurre a scappare da questa terra, io non mi arrendo, non depongo le armi, ma resto qui e continuo a combattere in ciò in cui ho sempre creduto.
Qual è il suo principale obiettivo?
L'obiettivo che mi pongo, e che ho perseguito negli ultimi anni in consiglio comunale, è di combattere l'emergenza ambientale. Un territorio florido, noto alla collettività come "Campania felix", da anni martoriato, non può continuare ad essere vittima dell'illegalità. La "cattiva gestione della cosa pubblica" ha avuto delle forti ricadute sull'organizzazione e lo smaltimento dei rifiuti, creando una maleducazione tra la popolazione civile al rispetto della terra, e quindi di se stessi.

Legalità e rispetto dell'ambiente sono le due facce di una stessa medaglia: combattere l'una per garantire il rispetto dell'altra. Si può vincere questa sfida e come?
Sul piano strettamente tecnico, bisogna investire nella tutela dell'ambiente, perché questo significa investire nella salute, e di conseguenza far ripartire l'economia di questo territorio. Seguire le linee guida dell'Europa per la gestione dei rifiuti: incentivarne la riduzione, promuovere il riuso ed il riciclo affinché il rifiuto perda la connotazione negativa di scarto e diventi una risorsa.
Cosa dice a proposito del progetto di realizzazione del gassificatore a Capua?
"Il gassificatore, nell'area territoriale di mia appartenenza, senza una adeguata pianificazione del ciclo dei rifiuti non apporta alcun beneficio, aumenterebbe soltanto le incidenze tumorali; al contrario, sarebbe opportuno studiare una soluzione, coordinata a livello regionale, che consenta la riduzione dell'inquinamento ed eviti il forte impatto ambientale.
Su quali risorse puntare per far crescere l'economia ed evitare che i giovani scappino via?
Occorre sfruttare al massimo le risorse culturali che il territorio ci offre L'immenso patrimonio archeologico, ambientale, enogastronomico, e religioso di cui siamo dotati ci consentirebbe di vivere di turismo, ma bisogna lavorare perché soltanto da una attenta collaborazione tra la regione e i comuni si può ottenere una valorizzazione dei beni culturali ed artistici, con conseguente ed immediata scossa dell'economia. Impiegando le giovani risorse che le nostre scuole ed università formano, si combatterebbe la disoccupazione e il fenomeno migratorio di coloro che sono costretti a "scappare" alla ricerca di un futuro.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.