Capua. Puc, il vice sindaco Ferraro: "Evitiamo il populismo"

Piazza dei Giudici - Politica

FERRARO GAETANO1L'amministrazione comunale prende nuovamente posizione sull'argomento PUC, oggetto, nelle ultime settimane, di alcune dichiarazioni rese da due esponenti delle opposizioni palesemente demagogiche ed estranee ad un dibattito politico serio e costruttivo.

L'intervento, attraverso il vice sindaco con delega all'urbanistica ing. Gaetano Ferraro, è improntato a fare chiarezza e, soprattutto, a fornire una corretta informazione alla cittadinanza.

"Ribadisco per l'ennesima volta, che il PUC di Capua, non è stato mai bocciato, ne dalla Provincia di Caserta ne dal TAR ne dal CDS, ho illustrato in maniera dettagliata in una relazione pubblicata sugli organi di stampa l'intero iter del Piano Urbanistico di Capua, facendo riferimento ad atti ed azioni amministrative concrete e non ad affermazioni generiche che tendono solo a carpire l'attenzione del lettore, travisando i fatti reali".

Queste le precisazioni del vice sindaco Ferraro che entra nel merito delle dichiarazioni rese dalla minoranza.

"Le dichiarazioni rese dai consiglieri di minoranza, in merito ai costi del PUC, non corrispondono a quello che gli atti amministrativi dimostrano in maniera chiara a chiunque volesse consultarli; fare riferimento alla somma lorda di circa 245.000 € (comprensiva cioè di IVA ed altri oneri) è fuorviante.

La somma netta effettivamente impegnata per la procedura è stata pari a 178.000 €; indetta somma, inoltre, sono comprese: le Prestazioni Specialistiche Connesse al PUC (lo "Studio Geologico" ai fini della tutela dal rischio sismico, la "Carta Uso Agricolo del Suolo" ai fini agricoli, lo "Studio sull'assetto della Viabilità", lo "Studio Socio-Economico" redatto dalla Facoltà di Economia di Capua e la "Carta Rischio Archeologico" redatta dalla Facoltà di Beni Culturali di S. Maria C.V.) per un totale di per un totale di 65.700 €.; le spese relative alle indagini fonometriche ed alla stesura del "Piano di Zonizzazione Acustica", che obbligatoriamente deve essere allegato al PUC, per un totale di 19.000 €.; le "Spese di: pubblicazioni, copie, cancelleria ed altri oneri amministrativi, per circa 7.300 €; nonché le spese legali (pareri e ricorsi al TAR ed al C.d.S.) che ammontano a 10.500 €.

Rimangono, infine, le somme per la progettazione di carattere urbanistico per un totale di 76.000 €., che, tuttavia, non sarà interamente versata in quanto la procedura non è stata espletata fino alla sua conclusione.

Tutte le notizie innanzi dette sono contenute nell'informativa trasmessa dal responsabile del Settore Urbanistica ai Presidenti delle Commissioni consiliari "LL.PP." e "Trasparenza" nonché al Sindaco ed al Vice Sindaco.

Nella dichiarazione dei consiglieri di minoranza, invece, in maniera non certo corretta e trasparente, con un implicito riferimento alla somma complessiva, viene affermato che "con i soldi spesi si poteva dare incarico a Fuskas, architetto di fama internazionale".

Tale affermazione, fatta, secondo quanto riportato nel comunicato, con un pizzico di ironia, oltre ad essere infondata è, invece, intrisa di uno spirito di opposizione populista e non costruttivo.

L'onorario per la sola progettazione urbanistica dello strumento urbanistico di un Comune di circa 20.000 abitanti, come Capua, ordinariamente ammontano ad una somma di molto superiore alla cifra impegnata per il redattore del PUC della nostra città, l'arch. Castiello, in quale, in campo "urbanistico", ha un curriculum di tutto rispetto ed una professionalità riconosciuta dai numerosissimi Enti locali con cui ha lavorato e lavora, fin dagli inizi degli anni '80.

Ancora più grave è, infine, insinuare nell'opinione pubblica il sospetto di irregolarità amministrative commesse dall'Ufficio là dove si afferma che l'incarico sia stato affidato ad un professionista esterno "senza esperire un bando pubblico".

La semplice consultazione degli atti (che dovrebbe essere alla base del lavoro di tutti i consiglieri comunali) avrebbe consentito di verificare che il professionista incaricato è stato selezionato con una procedura di gara ad evidenza pubblica svolta nel pieno rispetto delle norme, che ha visto la partecipazione di diversi professionisti, che è stata aggiudicata sulla base della valutazione di una Commissione Tecnica e che si è conclusa senza alcun ricorso e/o impugnativa.

L'augurio del vice sindaco è che, da oggi in poi, chiunque interverrà sull'argomento PUC, lo faccia in maniera obiettiva e corretta , attenendosi ai fatti ed agli atti amministrativi, evitando, dichiarazioni tese solo a generare confusione ed a peggiorare il confronto politico nella nostra comunità.

"Credo che un amministratore pubblico – conclude - sia esso di maggioranza o di minoranza, si debba legittimare, anche agli occhi della comunità, per le azioni che intraprende negli interessi della collettività e non certo alimentando un dibattito politico basato su un populismo ormai fuori moda, con dichiarazioni che non rispondono alla verità.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.