Capua. Lavori pubblici, "3 luglio" propone confronto con Taglialatela

Piazza dei Giudici - Politica

VILLANI MAURIZIOUn confronto pubblico, una sorta di faccia a faccia, tra il consigliere comunale Guido Taglialatela e il "Capua 3 luglio". E' questa la proposta, avanzata dal comitato presieduto da Maurizio Villani per porre fine ad un interminabile "botta e risposta" sulla questione dei lavori di riqualificazione del centro storico. Nelle ultime ore, infatti, il consigliere Taglialatela, ritenendo quelle di "3 luglio" considerazioni e prese di posizione che "colpivano" la sua persona, ha annunciato di voler chiudere la questione definitivamente. Ed ecco arrivare la "proposta" del movimento: "Ci dispiace, siamo arrivati secondi. Avremmo voluto essere noi – afferma il Comitato - ad interrompere l'interlocuzione col consigliere Taglialatela. E non perché ci sentiamo offesi dalle sue insinuazioni (per inciso, è stato lui a trascinare la questione su un piano non strettamente politico, facendo accenno alla questione degli incarichi), ma perché , come abbiamo già detto, si tratta di una battaglia impari. Senza carte alla mano diventa fin troppo facile, per chi le carte le ha, trovare la pezza a colori. Comunque gli interrogativi (vecchi e nuovi) restano. Abbiamo chiesto se fanno prima i lavori e poi le varianti. Sarebbe bastato un si o un no. I paletti approvati dal ministero sono quelli che escono dalla fabbrica (cioè quelli vuoti dentro) oppure, specificamente per Capua, sono stati approvati anche quelli rinforzati? Poi, posto che la città è fatta da tanti ceti sociali e che i cittadini meno Acculturati non sono per questo cittadini di serie b, tutta questa intellighenzia che applaude ai paletti noi non l'abbiamo vista. Però possiamo facilmente essere smentiti. Si faccia un referendum consultivo e vediamo quante sono queste persone di cultura che approvano questo scempio. Sulle varianti in corso d'opera il consigliere ne sostiene la piena legittimità in quanto avvenute a quadro economico invariato, senza aggiungere che - sempre a detta del consigliere- "ogni attività è eseguibile attraverso regolari ordini di servizio". Quindi, se abbiamo capito bene, può succedere, ad esempio, che, a quadro economico invariato, tutto l'importo possa essere speso per fare cose (i sottoservizi ad esempio) inizialmente non previste. Abbiamo capito bene????? Il consigliere, infine, ha detto più volte che quando sarà inoltrata la perizia di variante si vedrà chi è che dice bugie. Noi, caro Consigliere, le bugie non possiamo dirle, e non perché siamo santi, ma perché le bugie le dice chi mente sapendo di mentire. Noi non lo sappiamo, perché, a differenza sua, non abbiamo le carte e quindi non possiamo che fare supposizioni sulla base dei pochi elementi di cui disponiamo. È per questo che, nel rinnovare l'invito ad agevolare la nostra richiesta di accesso agli atti, lo invitiamo anche (a lui e a chi lo suggerisce) ad un incontro tecnico carte alla mano. Ci faccia sapere. Ora luogo e data".

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.