Tassa rifiuti, volantinaggio del centrosinistra contro l'amministrazione

Piazza dei Giudici - Politica

GUCCHIERATO ANTONIONuova iniziativa dei partiti di centrosinistra contro le scelte dell'amministrazione antropoli. Pd, Sel, Rifondazione e Partito Socialista in piazza, con un volantinaggio, per informare la cittadinanza sulle decisioni assunte dalla maggioranza sulla tari, tassa per la quale sono state eliminate diverse agevolazioni per le fasce sociali più deboli

Ecco il testo del comunicato del centrosinistra

In un periodo di forte crisi economica, in cui tante famiglie italiane stentano ad arrivare alla fine del mese, anche l'amministrazione comunale targata Antropoli-Ricci ha voluto contribuire a mettere le mani nelle tasche dei cittadini.
"Come esprimere diversamente, quindi, lo stato d'animo dei capuani alle prese con il pagamento della tassa dei rifiuti?"
"Come i cittadini possono accettare questo salasso a fronte di un servizio scadente da cambiare radicalmente?"
"Arriverà mai il momento in cui questa amministrazione non chiederà solo ai cittadini di accollarsi l'inefficienza del proprio operato?" Purtroppo no, come appare chiaro dalla conferma del sostegno che la maggioranza ha espresso al consigliere incaricato, condividendone evidentemente l'operato e gli "splendidi" risultati conseguiti che sono sotto gli occhi di tutti: una città mal servita che paga una delle tariffe più alte della nostra Provincia.
Ma soprattutto, "dove sono finiti i nostri soldi visto il debito mostruoso di milioni di € nei confronti del Consorzio dei Rifiuti?"
Come sempre, a precisi quesiti da noi posti che riguardano gli interessi della collettività, è sempre prevalso da parte del centro destra, fin troppo impegnato nella stesura del libro dei sogni, il silenzio più assoluto; un silenzio preferibile, comunque, a logorroiche e fantasiose giustificazioni tendenti ad addossare ad altri le responsabilità dei fallimenti. Di volta in volta si è infatti tentato di attribuire responsabilità alle leggi dello Stato, alla Regione, alla Provincia, all'opposizione, ai lavoratori che non vogliono lavorare, all'inciviltà dei cittadini e chi più ne ha più ne metta.
Un dato di fatto è inequivocabile: i debiti esistono, i costi sono aumentati per i cittadini e la qualità del servizio è scadente; anche i numeri sulla raccolta differenziata sono estremamente negativi. Eppure non bisogna andar molto lontano per conoscere realtà di amministrazione virtuosa: il Comune di Camigliano, ad esempio, è un fulgido esempio di come l'ambiente debba essere salvaguardato.
Nella seduta consiliare del 19/12/2014, con deliberazione n. 57 avente ad oggetto la modifica del Regolamento dell'Imposta Unica Comunale, hanno provveduto a modificare la parte di regolamento relativa alla Tassa Rifiuti (TARI) vessando ulteriormente i cittadini, a partire dalle classi meno abbienti: hanno eliminato la riduzione del 50% per abitazioni con unico occupante, hanno eliminato l'esenzione totale per abitazioni con unico occupante e titolare di pensione minima o in caso di ANTROPOLI CARMINEabitazioni occupate da nuclei familiari con redditi complessivi ISEE inferiori a 7500 € con componente invalido civile al 100% e/o handicap usufruente di indennità di accompagnamento. La maggioranza che sostiene in consiglio comunale l'attuale sindaco ha strangolato le fasce sociali più disagiate, privandole di ogni forma di esenzione o agevolazione nel pagamento del tributo. L'aggravio non si ferma ai cittadini ma colpisce anche le categorie produttive: hanno addirittura incrementato del 35% l'aggravio di spesa per tutti gli utilizzi stagionali di locali con aree scoperte.
Il tutto senza considerare l'ISOLA CHE NON C'E', e il riferimento purtroppo non è alla nota canzone di Bennato ma all'Isola Ecologica che giace in condizioni disastrose e recentemente oggetto di raid vandalici anche a causa di una palese incapacità di mettere in atto un sistema di vigilanza che preservasse le innumerevoli risorse pubbliche spese. Su tutti questi punti puntuale, precisa e competente è stata svolta in consiglio comunale una forte opposizione guidata dal nostro consigliere di centro-sinistra Antonio Gucchierato.
E continuando su questa strada che Il centro-sinistra proseguirà nella denuncia del fallimento di quest'amministrazione, invitando associazioni civiche e i singoli cittadini a partecipare attivamente nel rispetto dell'autonomia di ogni soggetto, senza prevaricazione alcuna e senza alzare steccati, al rilancio della nostra città.
L'imprescindibilità è la condanna ferma, inequivocabile ed inappellabile di questa amministrazione.
La "Città Possibile", la "Nostra Città Possibile", non dovrà più subire uno scempio simile!!!

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.