Ncd: "Dissesto, ecco come stanno le cose: pagano i cittadini"

Piazza dei Giudici - Politica

minoja antonio"La dichiarazione di dissesto non è affatto risolutiva come si affannano a presentare il sindaco e il consigliere delegato al bilancio". Sulla vicenda interviene il Nuovo Centro Destra con un comunicato piuttosto duro nel quale evidenzia che la relazione del Ministero dell'Interno approva l'ipotesi di bilancio dopo aver avuto risposta ad alcuni chiarimenti e richiesto determinate correzioni indicando per altro alcune irregolarità,come si può facilmente vedere dagli atti pubblicati sull'albo pretorio del comune. La predetta relazione - precisa l'Ncd - riporta specifiche prescrizioni che al fine di garantire la stabilità di gestione indica all'Ente di attenersi a tali prescrizioni per il periodo di 5 anni decorrenti dal 1° gennaio 2013. Ciò smentisce categoricamente le dichiarazioni del Sindaco del Consigliere delegato e dell'intera maggioranza che ancora si affannano a voler presentare come risolutiva la dichiarazione di dissesto. Falso nulla di più falso!Molti sono gli obblighi che il comune è tenuto a seguire,ed obbliga anche gli amministratori dell'ente a dare esecuzione e di riferire sullo stato di attuazione delle prescrizioni per tutta la durata della procedura di risanamento(art 6). Su questo rassicuriamo i cittadini che noi faremo la nostra parte come sempre;la maggioranza se ne faccia una ragione,l'opposizione c'è e farà la propria parte responsabilmente. Al punto 4.5 della relazione viene espressamente indicato di attuare divieti e limitazioni anche alle aziende,istituzioni e società partecipate sia in forma totale che in partecipazione,contenere gli oneri contrattuali sia di natura retributiva sia indennitaria che per consulenze. Invece la maggioranza modifica il regolamento del MAC per prevedere un rimborso spese per un non meglio definito direttore artistico; ( noi abbiamo votato contro, logicamente) dimostrando che nulla è cambiato: per loro i cittadini sono limoni da premere e somarelli da ingannare. L'aumento delle imposte locali sono dovute al dissesto non certo alla volontà del governo centrale o di quello europeo,un alibi che non regge più;la scure si abbatterà sui dipendenti dell'ente sui commercianti sui cittadini,ma colpirà irrimediabilmente le fasce più deboli che grazie a questa amministrazione sono destinate ad essere sempre più penalizzate. Ribadiamo la nostra disponibilità verso i cittadini che vorranno verificare quanto è prescritto nella relazione ministeriale,chiunque potrà contattare i nostri consiglieri comunali per avere copia del documento. Noi riferiremo agli organi competenti ogni inadempienza per il bene di questa città che mai ha dovuto pagare un prezzo così alto. Anche la monaca di Monza infatti,prese i voti ma non né fece buon uso".

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.