MARCO RICCI: IL CAMPO PROFUGHI VA ELIMINATO DALLA NOSTRA CITTA’, L’AREA DEVE ESSERE IMMEDIATAMENTE BONIFICATA E VALORIZZATA

Piazza dei Giudici - Politica

 

riccimarcoMARCO RICCI: IL CAMPO PROFUGHI VA ELIMINATO DALLA NOSTRA CITTA’, L’AREA DEVE ESSERE IMMEDIATAMENTE BONIFICATA E VALORIZZATA. Danneggia gravemente i nostri cittadini residenti in quella periferia. PRIORITA’ ASSOLUTA AL PROGETTO DI BONIFICA DELL INTERA AREA.

 

NON SOLO RESIDENZE, MA AREE PARCO, STRUTTURE COLLETTIVE, AREE COMMERCIALI(es. multisala cinematografico, sale bowling, etc) e AREA per strutture sanitarie; Occupazione e aiuto alle maestranze locali(fornitori, imprese, professionisti; muratori; etc)

 

Il movimento politico”Capua 3Luglio” disinforma la cittadinanza, mettendo in mostra la sua anima sinistra, attraverso annunci populistici che servono solo a perdere tempo e a non realizzare nulla, oltre a dimostrare di non CONOSCERE gli atti amministrativi. Bastava chiederli o quantomeno chiedere chiarimenti, questo lo avrebbe fatto un movimento civico cittadino che ha cuore l interesse della città e dei cittadini, senza badare ai colori politici, ma evidentemente dietro al movimento “CAPUA 3LUGLIO” si nascondono altre motivazioni.

 

Ecco i punti che bisognava conoscere prima di scrivere “FESSERIE”:

 

1) L’Area del Campo Profughi, che si estende per circa 130mila mq, ci è stata trasferita come proprietà dalla Regione Campania,il 19 gennaio del 2014, con la prescrizione che se entro 3 anni non fosse stata valorizzata, sarebbe rientrata di nuovo nel patrimonio Regionale; (dunque utopìa ciò che afferma “Capua 3 luglio” quando dice di far fronte al POR Regionale 2014/2020, per finanziare la bonifica, pur sapendo i tempi biblici della burocrazia italiana, basti pensare che solo a settembre del 2014 ci sono arrivati i fondi del por 2007/2013 per investire circa 2mln di euro sul Palazzo del Annunziata; significherebbe perdere la proprietà e restituirla alla Regione.

 

2) Trovo INESATTO e FALSO l affermazione che l area sarà attenzionata solo da edilizia Residenziale, infatti se avessero letto bene la delibera di Consiglio si comprende perfettamente l indirizzo e la volonta’ che il Consiglio Comunale ha espresso per quel area:

a) 130mila mq di area da bonificare( abbattimento di tutte le palazzine esistenti, rimozione di amianto e di ogni tipologia di rifiuti, sgombero degli abusivi) il costo della bonifica supera i 4 mlm euro;
b) Chi si aggiudicherà il bando per la realizzazione della bonifica dei 130mila mq, verrà pagato con l alienazione a suo favore di 40mila mq di area rispetto ai 130mila mq, sui quali 40 mila, come da delibera di Consiglio, potrà realizzare: residenze di vario tipo, aree parco sugli standard urbanistici e strutture collettive a servizio dei cittadini che abiteranno in quel area, oltre a urbanizzare l area con la rete fognaria, rete idrica, strade di accesso e la recinzione totale di tutti i 130 mila mq, seguendo il protocollo di Itaca e seguendo le finalità della smart city. Sarà un area residenziale modello dal punto di vista della ecosostenibilità, come da linee guida prescritte anche nella delibera di Consiglio.
c) L Ente dunque avrà a disposizione 90mila mq di area bonificata e infrastrutturata, che sempre su quanto approvato in Consiglio, li destineremo 45mila a strutture ricettive e commerciali con il veto ai centri commerciali proprio a tutela dei commercianti del centro storico,(parchi a tema, multisala cinematografici, sale bowling etc)creando un turismo commerciale tale da investire anche l intero centro storico,e altri 45 mila saranno destinati a strutture sanitarie;
d) Nelle casse comunali si stima infatti un entrata di circa 7mln di euro, se si pensa che il valore di un area commerciale bonificata e infrastrutturata non potrà essere venduta a meno di 180-200 euro a mq;

e) Quindi l Ente creerà una grande area di sviluppo in termini occupazionali ed economici, oltre a risanare completamente un area con un forte degrado ambientale inserita in un contesto residenziale importante, e che solo ora che ne siamo proprietari possiamo agire, cosa che fino a Dicembre del 2013 non abbiamo potuto ne pensare ne programmare ne fare;

 

L’ Amministrazione Comunale, si sta interessando anche all’area che va dall’ex Campo profughi al parco dei fossati, e su quell’area sarebbe interessante come già affermato dal sottoscritto in consiglio comunale, un concorso di idee su come utilizzarla per valorizzare ancora di più il nostro prezioso centro storico.

Per chiarire meglio le idee al movimento politico “CAPUA 3LUGLIO”, l’Iter amministrativo per la realizzazione di quanto su descritto e di quanto deliberato in Consiglio Comunale è il seguente:

 

1) Approvazione del progetto esecutivo della bonifica dei 130mila mq in giunta nei prossimi giorni;
2) Approvazione in giunta dello schema di bando, nel quale si pubblica appunto il progetto esecutivo della bonifica da realizzare, l indicazione dell’area che verrà ceduta per compensare tali lavori, indicando appunto quando approvato in Consiglio riguardante i parametri di edificabilità e le linee guida da seguire;(mercoledi dal Prefetto è stato convocato dall’Amministrazione un comitato per l Ordine e la sicurezza Pubblica, proprio per far si che si autorizzi immediatamente la pubblicità della gara di appalto, cercando di guadagnare quanto più tempo possibile per far partire i lavori di bonifica;
3) Appaltati i lavori di bonifica, si inizierà a lavorare sul lotto dei 45 mila mq a indirizzo commerciale produttivo, dove già oggi sono pervenute manifestazioni di interesse per multisala cinematografiche, sale bowling e parchi a tema;

False dunque le illazioni del Movimento politico “Capua 3Luglio” che identifica tali progetti come solo messaggi elettorali, non li abbiamo realizzati prima perché l area non rientrava nel patrimonio immobiliare della città di Capua, evidentemente si pensa degli altri quello che si pensa di fare di se stessi.

Giusto per, è vero esiste un signore che negli anni 70/80 a Milano creò Milano2 realizzando posti di lavoro e valorizzando un intera periferia, e si chiama Silvio Berlusconi, così come a Capua esiste un altro signore che nel 2001 insieme ad Antonio Bassolino nelle sue vesti di Consigliere Regionale di Maggioranza, rovinò un intera periferia capuana “Il Frascale” consentendo di scaricarvi circa 50 milioni di kg di rifiuti in false ecoballe, dopo 14 anni le ecoballe convivono ancora con i nostri concittadini, deturpando per sempre un “Parco naturale a forte vocazione agricola”, quel signore è conosciuto molto bene dal movimento politico “Capua 3 Luglio”, ne è l anima.

 

Semplici dettagli di uomini politici che amano in modo diverso la loro città.

MARCO RICCI
21:11 06/11/2014

 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.