Eventi culturali e turismo, l'Ncd:"amministratori o chef da minestre riscaldate?"

Piazza dei Giudici - Politica

del basso carmelaminoja antonioIl Nuovo Centro Destra di Capua interviene sull'assenza di programmazione, da parte dell'amministrazione comunale, su importanti settori come la cultura e il turismo che fanno riferimento rispettivamente all'assessore Jolanda Capriglione e al consigliere Antonio Valletta
"Noi non abbiamo dubbi sull'attività amministrativa di questa compagine , fortemente impegnata a tartassare cittadini ,commercianti e piccole imprese, l'unica attività che riesce e che vede impegnati assessori e consiglieri di "maggioranza " . Alcuni impegnati a disegnare e presentare le delibere ,altri ad approvarle , salvo poi giustificarsi . I primi, danno la responsabilità al dissesto (da loro stessi provocato ) gli altri provano a giustificarsi dietro un " non sapevo,non credevo," o peggio ancora " ma io ero assente " .
Settori come l'urbanistica, che dopo anni ed anni di annunci ,registra la sonora bocciatura del PUC e decide di intraprendere un contenzioso con la Provincia di Caserta, ( ci auguriamo che non pensino di citare in giudizio anche L'ONU o chissà quale altra organizzazione "nemica di Capua ") scaricando le proprie incapacità e continuando ad illudere solo se stessi ,non più i cittadini capuani .
Settore come il commercio , che oltre a proporre minestre riscaldate non registra alcuna innovativa progettazione di supporto alle attività, neanche il minimo dissenso è stato registrato dall'assessorato a difesa del settore, dopo che con l'aumento di tasse e balzelli come la tassa per occupazione suolo pubblico o della pubblicità senza dimenticare la esorbitante tassa per la raccolta di rifiuti hanno fortemente danneggiato anche gli artigiani . Le attività commerciali alle prese con paletti nel centro ed abbandono nelle periferie sono assediate dall'abusivismo. Fare sconti ai militari ecc ,certo aiuterà, ma per l'intero comparto non può certo bastare ,occorre ben altro, occorre ridurre la tassazione locale,per dirne una.
Il settore del turismo e della cultura è quello che maggiormente è carente se non latitante. Dopo annunci di grandi competenze occorre registrare un fallimento totale.
Oltre ad elargire patrocini morali, (quelli economici sono impossibili ma continuamente promessi ) ad iniziative di singole associazioni, non ricordiamo particolari iniziative di questo assessorato, oltre a qualche decina di cittadini presenti in sala consiliare nelle occasioni di premi di cui si è persa ogni traccia.
Certamente è colpa nostra che siamo poco attenti , ma non ricordiamo dopo che l'impresa Modugno ,ha recuperato e riattivato la Fontana del Nettuno di via Roma altre fontane storiche oggetto di recupero né particolari iniziative di " spessore " , ma soprattutto non abbiamo conoscenza del progetto o programma di questo assessorato. Abbiamo conoscenza però dei risultati,ma quelli sono sotto gli occhi di tutti!
Molte attività sono da ascriversi ad imprenditori locali , alla Pro Loco, ai volontari della Croce Rossa, oppure a commercianti intraprendenti ed associazioni rionali, tutto però scollegato dall'amministrazione che non riesce ad assolvere nemmeno il ruolo di coordinamento.
Abbiamo anche il dubbio che l'assessore/a conosca la problematica del Museo di arte contemporanea, privo delle previste autorizzazioni di agibilità e sicurezza. Ci piacerebbe che oltre alle nomine ultime si accelerasse nel dotare la struttura delle necessarie autorizzazioni in modo da ospitare eventi e visitatori in totale sicurezza, evitando continui contenziosi .
Ci piacerebbe che i famosi paletti che dovrebbero rappresentare dei percorsi turistici assolvessero pienamente la loro funzione e guidassero i turisti verso chiese e monumenti e non si limitassero a semplici dissuasori o peggio ancora a birilli pericolosi. Ci piacerebbe apprendere di progetti finanziati da Enti sovra comunali ( Regione ,Ept, Europa ).
Rievocazioni storiche come IL SACCO DI CAPUA ed altri eventi culturali come il Carnevale rischiano pericolosamente di essere ulteriormente ridimensionati a causa della totale assenza dell'amministrazione e chi per essa come l'assessorato che dovrebbe garantirli, rischia di vanificare gli sforzi di chi con abnegazione e sacrificio cerca nelle Agenzie,Fondazioni ed associazioni di ridare ai capuani la Capua che meriteremmo".

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.