Zinzi sollecita (di nuovo) ill Provveditorato sul gassificatore voluto dall'amministrazione comunale

Piazza dei Giudici - Politica

gassificatore1zinzi domenicoantropoli carmine 1Si registra un nuovo sollecito da parte del presidente della provincia Zinzi al Provveditorato alle Opere Pubbliche in merito alla gara di appalto del gassificatore l'impianto voluto dall'amministrazione di Carmine Antropoli e, quindi, condiviso da tutti i consiglieri della maggioranza

"Il ritardo del Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche della Campania e del Molise nella pubblicazione del bando di gara per la costruzione dell'impianto di gassificazione è ingiustificato e costituisce un freno all'attività che l'Amministrazione che presiedo sta ponendo in essere da anni per il risanamento ambientale e il completamento del ciclo integrato dei rifiuti".
Lo ha dichiarato il presidente della Provincia di Caserta Domenico Zinzi che questa mattina ha inviato una nota di sollecito della procedura indirizzata al Provveditore interregionale delle Opere Pubbliche Donato Carlea e, per conoscenza, al Prefetto di Caserta, Carmela Pagano.
Nella missiva Zinzi denuncia "la situazione di pregiudizievole stallo e di perdurante, incolpevole inattività commissariale nella prosecuzione dell'iter realizzativo dell'impianto di gassificazione, venutasi a determinare in ragione dell'ennesimo, ingiustificabile ritardo procedurale imputabile al Provveditorato delle Opere Pubbliche".
Nella nota si esprime preoccupazione in riferimento al fatto che "il mancato avvio della procedura di gara inerente il costruendo impianto di gassificazione, unitamente all'ormai prossimo esaurimento della volumetria residua dell'unica discarica, Maruzzella 3, presente sul territorio della provincia di Caserta possa determinare un allarmante arresto del ciclo di gestione dei rifiuti con tutte le devastanti conseguenze che da tale circostanza possono ingenerarsi per il nostro territorio già fortemente a rischio ambientale".
La nota si conclude con l'appello al Provveditorato al "solerte compimento dei propri doveri di rito così come scadenzati dalla legge e dalla convenzione SAUP" e, al contempo, con l'accorata istanza al Prefetto di Caserta affinché "siano assunte tutte le possibili iniziative istituzionalmente afferenti alla competenza d'organo per garantire impulso alla procedura".

"La provincia di Caserta - ha concluso il presidente Zinzi - ha già patito le conseguenze di un'emergenza rifiuti senza precedenti. Non permetteremo che la situazione ambientale dei nostri territori sia messa nuovamente a rischio. C'è bisogno di risposte celeri per completare il prima possibile il ciclo integrato dei rifiuti della provincia di Caserta".

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.