Parcheggi - Capuanostra: "Non c'è un progetto". Il Movimento chiede "democrazia partecipata"

Piazza dei Giudici - Politica

capuanostra il logoSulla questione dei parcheggi registriamo l'intervento del Movimento Capuanostra

"Si stanno avviando - afferma il portavoce Nicola Scalera -  progetti fondamentali per la città, che potranno rilanciare oppure compromettere ulteriormente le residue ambizioni turistiche, che potranno rivalutare o affossare ancor di più la vivibilità per i cittadini residenti. Ci riferiamo alla viabilità, ai parcheggi e agli annunciati "percorsi turistici" nel centro storico. I cittadini sanno poco o nulla di quello che sta accadendo e continuano a dover subire decisioni prese dall'alto, assistendo inconsapevoli all'impiantare di paletti dissuasori o al pitturare di blu di spazi per la sosta. Dagli amministrazione della città non si evince l'esistenza di un progetto complessivo, con costi e benefici ben chiari, che possa convincere i cittadini e commercianti a fare sacrifici nel nome di un Bene Comune maggiore. Chiediamo allora una ben diversa democrazia partecipata in cui le decisioni vengano discusse prima di procedere e prima di procurare ulteriori guai ad una città già portata al dissesto finanziario e già svenduta da decenni di mala politica. Sui progetti in corso crediamo che solo con una gestione dei parcheggi nuova, che tuteli gli utenti e non i gestori, potranno avere un senso anche "paletti", "percorsi storico-turistici" e qualunque altra iniziativa. Le nostre proposte e richieste concrete sono allora: (1) la pubblicazione dei Contratti e delle Convenzioni che definiscono la Gestione dei parcheggi custoditi, di piazza Umberto e zona Università, e delle aree di sosta, con l'indicazione del numero di posti a pagamento e quelli liberi nelle varie zone della città; (2) la modifica e ritrattazione delle Convenzioni con le ditte, con la speranza che si possa ancora fare, per rendere gestione e tariffe più favorevoli ai cittadini di quanto non accada oggi. Le nuove Convenzioni dovrebbero prevedere almeno: orari di apertura 24 ore al giorno e anche nel fine settimana, abbonamenti per i residenti che non vadano oltre la cifra di 30 euro al mese per una sosta di 24h al giorno per 30g al mese, convenzioni con i commercianti per definire sconti sulla sosta per chi parcheggia e poi fa acquisti nel centro storico; (3) l'attivazione del Parcheggio Libero nella spianata Giovanni Paolo II, quella che ospita il mercato settimanale del Lunedì. Quell'area fu predisposta e contrassegnata come Parcheggio Libero alla fine del 2009, ma poi il cartello che indicava "Parcheggio Libero" è finito strappato in poche settimane, oggi è diventato un cartello per affissioni più o meno abusive e del quel parcheggio si è perso ogni traccia e ricordo".

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.