Protezione Civile, il nuovo piano (e non solo, secondo la minoranza) approda in consiglio

Piazza dei Giudici - Politica

protezione civile logoIl nuovo piano di protezione civile sarà sottoposto al vaglio del consiglio comunale. E' quanto ha deciso la conferenza dei capigruppo riunitasi nella serata di giovedì scorso. In seguito alle decisioni intraprese, la presidente del consiglio Carmela Ragozzino, ha convocato l'assise per mercoledì prossimo alle ore 18. La delibera relativa al piano di protezione civile, secondo quanto hanno evidenziato i capigruppo delle minoranze nel corso della conferenza, non si limiterebbe ad essere un puro atto dovuto ma in quanto conterrebbe indirizzi e adempimenti che andrebbero ad incidere direttamente sull'organizzazione locale della protezione civili e delle associazioni che se ne occupano. Con l'adozione del piano, infatti, si individuano, tra l'altro, anche alcune sedi per la protezione civile come il plesso scolastico di via Galatina a Sant'Angelo in Formis. Scelte, queste, che hanno fatto storcere il naso ai rappresentanti della minoranza in quanto, andrebbero valutate e discusse, nelle sedi istituzionali, con il coinvolgimento delle stesse associazioni. Una posizione, quest'ultima, espressa dal consigliere comunale del centrosinistra Antonio Gucchierato che aggiunge: "Sulla protezione civile andrebbe fatto un discorso globale che riguarda i rapporti tra il Comune e le associazioni". Sulla stessa linea d'onda anche l'altro esponente della minoranza, Antonio Minoja del Nuovo Centro Destra che afferma: "Ci è stato presentato come un atto dovuto – afferma – ma in realtà non è così. E' vero che ci sono degli adempimenti da fare che riguardano il piano nel suo complesso ma quello che non ci convincono sono alcuni indirizzi che sembrano andare più nella direzione di accontentare qualcuno. Decisioni che, a quanto pare, sono state assunte senza nemmeno il coinvolgimento di tutta la maggioranza tant'è che la stessa delegata alla pubblica istruzione, Anna Maria Fusco, era stata tenuta all'oscuro che una scuola della frazione sarà destinata ad ospitare un'associazione di protezione civile. Chi ha seguito il piano ha tenuto fuori dalle scelte i suoi stessi colleghi di maggioranza, conseguentemente non vedo come avrebbe potuto o voluto coinvolgere la minoranza". All'ordine del giorno del prossimo consiglio c'è anche la presa d'atto e l'approvazione dell'atto aggiuntivo alla Convenzione disciplinante il funzionamento della Stazione Unica Appaltante (SUA), configurata quale Centrale Unica di Committenza ed affidata al Provveditorato Interregionale per le OO.PP. per la Campania ed il Molise.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.