Banner
Banner

Capua. Parcheggi disabili e donne in gravidanza a Capua: Ragozzino e Barresi scrivono alla Commissaria Prefettizia.

Piazza dei Giudici - Politica

ragozzino-barresiBuone notizie sul fronte parcheggi a Capua per disabili e donne in stato di gravidanza.
L’ex consigliera comunale Melina Ragozzino e l’avv. Roberto Barresi, esponente civico, hanno inviato una pec alla Commissaria Prefettizia dott.ssa Luigia Sorrentino, chiedendo alla stessa di voler recepire le novità contenute del Decreto Legge n. 121 del 10 settembre 2021 e di voler emanare i conseguenti atti e provvedimenti, finalizzati ad assicurare legalità ai cittadini aventi diritto.
Infatti – hanno spiegato Ragozzino e Barresi, “tra le novità del vigente Decreto Legge n. 121 del 10 Settembre 2021, con il quale sono state apportate alcune modifiche al Codice della Strada e alla Legge del 30 Dicembre 2020 n. 178, vi è quella, per i Comuni, di poter autorizzare “la sosta gratuita dei veicoli a servizio delle persone con limitata o impedita capacità motoria muniti di contrassegno speciale, nelle aree di sosta a raso a pagamento sul territorio comunale, qualora risultino già occupati o indisponibili gli stalli a loro riservati”.
Tale vigente normativa, inoltre, prevede l’istituzione di “un posto riservato ai veicoli a servizio delle donne in stato di gravidanza e dei genitori con un bambino di età non superiore a due anni nei pressi degli asili nido e di tutti gli istituti scolastici di 1° e 2° grado sul territorio comunale, della Casa Comunale, delle strutture sanitarie e presidi ospedalieri”.
Già numerosissimi Comuni italiani, con propri atti e provvedimenti,, hanno recepito tali novità normative e più in particolare, anche nel vicino Comune di Caserta (con Delibera G.C. n. 208/2021), è stato recentemente approvato l’atto di indirizzo che disciplina “la sosta gratuita su stalli a pagamento ai veicoli a servizio di persone diversamente abili” e “l’istituzione di stalli di sosta riservati ai veicoli al servizio delle donne in stato di gravidanza o di genitori con un bambino di età non superiore a due anni, munite di contrassegno speciale, denominato permesso rosa”, con ulteriori Ordinanze dirigenziali (nn. 336 e 337/2021).
Ragozzino e Barresi, nella nota inviata alla Commissaria Prefettizia Sorrentino, hanno osservato “che gli atti ed i provvedimenti amministrativi comunali richiesti, oltre che di osservanza della normativa vigente, rappresentano anche elementi certi di garanzia e tutela di due inderogabili diritti, quello dell’accessibilità e della mobilità che, per le precisate categorie di cittadini, vogliono significare poter usufruire di tutti i luoghi del territorio comunale, senza discriminazioni, in modo da potersi sentire pienamente facenti parte di una comunità”.
Si tratta quindi - hanno concluso Ragozzino e Barresi – “di garantire a tutti di potersi muovere e parcheggiare senza disagi. Spesso i parcheggi dedicati ai disabili non sono molti e magari si ritrovano a dover pagare per poter parcheggiare, magari anche in un posto lontano. Chi è disabile deve avere gli stessi diritti di tutti! E’ necessario sostenere sempre di più l’integrazione di tutti i cittadini e nessuno deve sentirsi penalizzato o escluso.
Si tratta di un decreto finalmente in vigore, che doveva già essere messo in atto da tempo. Ora, finalmente, è stato approvato e renderà le cose più facili a tutti”.

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.