Casaluce. Intervista a Valentina Sorrentino, candidata alla carica di Consigliere comunale

Piazza dei Giudici - Politica

Valentina Sorrentino

Tra una settimana e, precisamente, nelle giornate di domenica 3 e lunedì 4 ottobre, si terranno le elezioni amministrative in diversi Comuni della provincia di Caserta. Tra questi c'è quello di Casaluce, dove ci saranno cinque liste che parteciperanno alla contesa elettorale. Alle elezioni amministrative di Casaluce sono cinque anche i candidati alla carica di Sindaco e sono: Antonio Comella con "Casaluce Civica"; Antonio Tatone con "Crediamoci Insieme"; Francesco Luongo con "Agire"; Antonio Cutillo con "Uniti per Cambiare" ed Antonio Graziano con "Demos Italia". Proprio tra le fila della lista "Agire", che sostiene Francesco Luongo, figura Valentina Sorrentino, giovane candidata alla carica di Consigliere comunale. Quest'ultima ha rilasciato una vera e propria intervista dove si è parlato della nuova esperienza elettorale e degli obiettivi fissati per tale competizione. Dunque, di seguito, è possibile leggere ciò che ha detto la candidata nell'intervista.

 

Presentati ai nostri lettori.

"Ho 25 anni, sono laureata in Scienze Politiche e sono una studentessa specializzanda in Pubbliche amministrazioni alla Vanvitelli. Ho cominciato ad impegnarmi al Liceo Scientifico Giancarlo Siani con la rappresentanza studentesca e per il miglioramento dei servizi offerti agli studenti. Un impegno che continua tutt'oggi, anche grazie ai ruoli che ricopro al Dipartimento di Scienze Politiche della Vanvitelli. Da circa dieci anni sono impegnata anche a Casaluce, il paese che amo, in cui vivo e in cui sono cresciuta, tra politica, volontariato e associazionismo. La lista in cui mi sono candidata è una lista fatta di giovani e meno giovani che hanno sempre dato il loro contributo per la crescita di Casaluce e che, attraverso azioni semplici e concrete, vogliono scrivere una nuova storia per il loro paese."

 

E' la tua prima esperienza politica?

"E' la mia prima candidatura alle comunali ma sono stata già candidata e consigliera all'università".

 

Perché hai deciso di presentare la tua candidatura?

"Ho deciso di candidarmi perché sento l'obbligo morale di dover continuare a contribuire al cambiamento di Casaluce, soprattutto per i figli che verranno".

 

Quali sono gli obiettivi principali tuoi e della lista per la quale ti sei candidata?

"Gli obiettivi principali riguardano il territorio e l'ambiente, le politiche sociali e la qualità della vita, lo sviluppo economico e la riorganizzazione dei servizi. Agire ha ripensato Casaluce nell'ottica di questi obiettivi e ha elaborato una visione ambiziosa ma al tempo stesso concreta e immediata, progettando interventi radicali, tenendo d'occhio i fondi previsti dal Piano Nazionale Ripresa e Resilienza (Pnrr)".

 

Immagina di aver vinto le elezioni e diventare consigliera comunale. Secondo te quali sono le problematiche più gravi che riguardano la città di Casaluce e in che modo li risolveresti?

"Penso al nuovo cimitero abbandonato, alla raccolta differenziata al venti per cento circa e tanto altro. I problemi si risolvono se ci sono le capacità, la visione e la volontà degli amministratori".

 

Banner
 

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.