Capua. Vegliante: falsi ruoli e le commissioni a piacere. Ecco la verità...

Piazza dei Giudici - Politica

veglianteLa consigliera Rosaria Nocerino, pur ancora non manifestando pubblicamente ai suoi lettori la propria vicinanza alla maggioranza, continua ad esserne una fattiva collaboratrice.
In data 14 settembre 2021 è stata convocata per le 15:30 la "commissione regolamento e statuto" in modalità remota, per discutere il regolamento riguardante la "promozione e la cautela del rispetto e del benessere degli animali d'affezione e la prevenzione al randagismo".
Alle ore 14:30 dello stesso giorno la consigliera Marisa Giacobone in qualità di Presidente della commissione informava tutti i componenti circa la partecipazione a talle riunione della consigliera Nocerino, in quanto sue testuali parole "ha lavorato alla stesura della bozza del regolamento"
In apertura dei lavori ho chiesto maggiori delucidazioni riguardo la presenza della consigliera Nocerino, non essendo la stessa componente della commissione, ma il mio intervento è stato ritenuto dalla presidente OSTATIVO e PRETESTUOSO volendo a suo dire, approfittare del particolare movimento politico che l'amministrazione sta attraversando. Ma ritengo che esternare i propri pensieri è prorogativa di chi è amante della verità e della libertà di espressione.
Nel corso della discussione il Presidente ha marcato più volte la disponibilità manifestata dalla consigliera Nocerino alla stesura del Regolamento, disponibilità ripetutamente apprezzata dalla Giacobone riconoscendole tra l'altro le "necessarie" competenze essendo un avvocato. Ma come mai non è stato chiesto l'ausilio del consigliere Sperino, di professione avvocato, componente della maggioranza, nonché della commissione in questione e affermato professionista Capuano? È forse l'avvocato Sperino subalterno alla avvocatessa Nocerino? Le mie sono domande retoriche, per cui lascio ai cittadini capuani, cogliere le velate ragioni e dedurne le conseguenze.
La consigliera Nocerino avrebbe potuto e dovuto collaborare con i consiglieri di minoranza che fanno parte della commissione, visto che la stessa, in articoli di stampa recenti ha dichiarato più volte che il suo posto è quello che le hanno assegnato gli elettori e cioè nelle file dell' opposizioni. Comunque i 29 articoli citati nel regolamento stilato, pare, dalla Nocerino, sono quelli previsti dalla legge regionale del 11 aprile 2019 n. 3 (Disposizione volte a promuovere e a tutelare il rispetto e il benessere degli animali d'affezione e a prevenirne il randagismo) Eventuali annotazioni e ampliamenti riportati dalla consigliera sono oggetto di discussione nel prossimo incontro. "Auspico un maggiore rispetto del Regolamento Consiliare e dei ruoli che ad oggi non ravviso".

 

Banner
 

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.