Banner

Capua. Fratelli d'Italia: diciotto mesi di chiacchiere. La Maggioranza tra i primi responsabili del degrado

Piazza dei Giudici - Politica

fdiRiceviamo e pubblichiamo integralmente il comunicato di Fratelli d'Italia di Capua che dice:

 

"Da maggio del 2019 solo un susseguirsi di chiacchiere che ad oggi non hanno portato alla nostra città alcun beneficio.
È palesemente evidente che la maggioranza si nasconde dietro una responsabilità amministrativa verso la nostra città che non esiste come non esiste ad oggi una linea programmatica chiara ai cittadini.
Essere responsabili significa prendere anche atto delle proprie IN...competenze e dopo 18 mesi che per una città martoriata come la nostra sono un’infinità, siamo più che convinti che l’attuale amministrazione si sostenga soltanto per l’amore dello scanno guadagnato con le elezioni.
Manifestiamo al Sindaco di Capua ed alla Giunta che buona parte della cittadinanza non è più disposta a farsi ignorare, non è più disposta a farsi amministrare da chi non ha a cuore gli interessi primari dei suoi cittadini, a cominciare da salute e benessere.
UN SINDACO DEVE SAPER ASCOLTARE LA CITTADINANZA, saper attentamente valutare tutti gli aspetti dei problemi con piena cognizione, scegliendo solo in seguito ad un approfondita analisi, valutando al meglio i pro e i contro di ogni eventuale decisione che verrà presa facendosi pienamente carico di ogni tipo di responsabilità, prima tra tutte quella conseguente al giudizio dei suoi concittadini. Il sindaco insieme alla propria giunta ormai disallineata dal consiglio comunale viste le ultime criticate decisioni, ad oggi oltre ad un’inutile diretta settimanale non vede e non sente che i cittadini capuani sono stanchi di non essere ascoltati.
Il SINDACO DI CAPUA E LA SUA GIUNTA da ormai troppo tempo hanno tolto la serenità a gran parte della cittadinanza seriamente preoccupata per il futuro dei propri figli, del proprio territorio e della propria città; tuttavia sono gli ultimi eventi che giustificano la sfiducia verso il Sindaco.
Basta osservare gli ultimi avvenimenti per comprendere quanta incompetenza serpeggia tra gli amministratori capuani. Con le prime piogge autunnali Capua si è trasformata in una piccola Venezia per non aver avuto la capacità di far espletare un servizio primario alla ditta Falzarano come la pulizia delle caditoie arrecando gravi danni alla città e ai commercianti coinvolti che hanno subito ingenti perdite a causa dell’allagamento delle proprie attività dovuto all’ostruzione delle fogne per la raccolta dell’acqua piovana.
Tutti gli attuali amministratori si sono dichiarati favorevoli all'applicazione di un codice etico.
Ad oggi tale codice è stato affossato vista la mancanza di rispetto verso la città e i propri cittadini.
L’incapacità di risolvere i problemi che attanagliano Capua come la raccolta differenziata, il turismo, i rifiuti, l’ambiente, la sanità, lo sport senza impianti, ci fanno pensare che sia arrivato il momento che i nostri politicanti prendano atto della propria incompetenza amministrativa e liberino la città dalla maglia dell’immobilismo.
Vogliono inoltre capire perché:
• Non ha sostenuto le norme sulla trasparenza in un momento di scelte importanti per tutta la comunità come l’approvazione del PUC.
• Di non essersi attivato per la collaborazione con il comune dei percettori di reddito di cittadinanza.
• Di non essersi interessato ai problemi della viabilità.
• Di essersi disinteressato della salute dei cittadini, omettendo di approntare ( come pure aveva promesso pubblicamente ) tutte le misure necessarie al fine di permettere la rimozione del sito di ecoballe del Frascale.
• Di aver abbandonato al proprio destino gli abitanti delle periferie usate soltanto come serbatoi elettorali.
• Di non aver svolto nei tempi previsti la manutenzione ordinaria per la pulizia delle caditoie e canalizzazione delle acque piovane causando l’allagamento di molti punti della città e lo sversamento di acque reflue nel fiume Volturno.
• Di non essere stato in grado di far funzionare gli uffici comunali con la cura del buon padre di famiglia, come testimoniano le inefficienze dell’ufficio anagrafe aperto al pubblico soltanto per 2 giorni a settimana.
Capua ha bisogno di governanti attenti, pronti a lottare per il bene della città e a sporcarsi le mani per la risoluzione di annosi problemi.
Ad oggi non ci sono linee programmatiche su nessuna delle deleghe consegnati dal sindaco ai consiglieri, molti di loro sono più interessati ai selfie e ai cambi di casacca che al bene della città.
I partiti sono inesistenti e senza ideologia, la collaborazione con gli 80 è stata soltanto utopia e nessun progetto presentato in campagna elettorale è stato portato a termine. Assistiamo sconcertati alle tante chiacchiere e alle giustificazioni personali di chi pensa di essere insostituibile.
Se pensano che non ci sono più capuani in grado di sostituire l’attuale amministrazione siamo ad un grado di onnipotenza tale da rasentare il ridicolo.
Capua è costantemente inondata di immondizia, sporca e maleodorante, ma sia l’assessore sia il suo consigliere delegato non riescono a dare una risposta concreta al grido dei cittadini che chiedono giustamente una città pulita.
I commercianti attendono ancora le promesse fatte per quanto concerne il fitto dei locali commerciali, i mercati rionali, il regolamento dei mercatini, il piano parcheggio.
Il comune è fermo all’era glaciale per quanto concerne l’informatizzazione, gli uffici comunali sono chiusi ed è diventato impossibile fare anche un certificato e/o richiedere la propria carta di identità che potrebbe essere tranquillamente fatto online o presso altri canali.
È proprio il caso di dire che dal Branco non è emersa nessuna eccellenza in grado di segnare un passo diverso e di traghettare la città in acque più serene.
Siate coscienziosi, anche chi vi ha votato e/o appoggiato si è ricreduto, spiacciate il bancone e ritornate alle vostre mansioni lavorative e lasciate Capua e i Capuani in mano a persone meno disamorate e più competenti di voi, dimettetevi, siete ancora in tempo a non creare danni irreparabili che vi porterete per sempre sulla coscienza."

 

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.